menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Edifici pubblici: rinnovato il fondo di “pronto intervento”

Due accordi quadro, per un valore complessivo di 850 mila euro, per le attività di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza degli edifici pubblici. Al via le gare

Un fondo da 850 mila euro per intervenire prontamente sugli edifici pubblici in caso di necessità: è il valore complessivo delle attività di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza degli immobili stabilito dalla giunta comunale attraverso l’approvazione di due delibere che definiscono gli accordi quadro per i lavori. I provvedimenti dei giorni scorsi, di durata annuale, vedranno le gare pubbliche al via nelle prossime settimane.

La città di Modena ha un ampio patrimonio di edifici pubblici, dalle scuole agli impianti sportivi passando per gli uffici, sui quali vengono continuamente effettuati interventi di manutenzione straordinaria su elementi come coperture, impianti, pavimenti, rivestimenti, controsoffitti, coibentazioni, bonifiche da amianto e impermeabilizzazioni  per un valore di oltre 15 mila all’anno. Gli accordi quadro approvati dalla giunta, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Andrea Bosi, consentono di dotarsi di uno strumento flessibile con un unico operatore che permetta di eseguire nel tempo gli interventi programmati, non programmati e migliorativi sugli edifici secondo le valutazioni e le necessità individuate di volta in volta dal settore Lavori pubblici dell’amministrazione.

Si risponde così a una molteplicità di interventi di piccola e media entità, tra quelli individuati come prioritari, nel costante monitoraggio effettuato sui fabbricati in disponibilità al Comune. Le intese prevedono le azioni anche in maniera tempestiva, da tre a 24 ore dopo l’emergenza che si dovesse verificare su una qualsiasi delle strutture.

Il primo provvedimento, del valore di 550 mila euro, è incentrato sulla manutenzione straordinaria degli edifici pubblici e il secondo, del valore di 300 mila euro, riguarda la messa in sicurezza degli immobili come luoghi di lavoro e l’adeguamento normativo.

Con l’obiettivo di riqualificare la sede del Quartiere 3, inoltre, nei giorni scorsi è stata approvata dalla giunta la spesa per la direzione dei lavori nella sede circoscrizionale, dove è in previsione di accogliere il secondo punto ricettivo del Comune e l’ufficio notifiche e di rinnovare i servizi igienici, adeguando gli spazi per i disabili. Il valore per la progettazione delle opere e l’assistenza alla direzione lavori è di oltre 6 mila euro, a fronte di un valore presunto degli interventi per 92 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Attualità

Appena 39 casi oggi nel modenese, scendono i casi attivi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mezzo agricolo si ribalta, muore un agricoltore a Pavullo

  • Attualità

    Contagio, 113 casi in provincia. Tre decessi e tre ricoveri

  • Cronaca

    Oltre un chilo di droga e una pisola clandestina, 44enne in manette

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento