Riabilitazione, sostegno psicologico, corsi pre e post parto: come la sanità modenese si riorganizza online

Di fronte alla necessità di sospendere le attività ambulatoriali, anche la sanità modenese si riorganizza online. Tra le iniziative corsi pre e post parto, riabilitazione motoria e psichiatrica e attività di sostegno psicologico

A causa del lockdown, i pazienti operati non possono svolgere la consueta attività di riabilitazione in palestra. La scelta dei fisioterapisti dell’Azienda Usl di Modena è stata quella di “andare a domicilio” postando sul canale youtube aziendale un video con una serie di esercizi utili da fare nella propria abitazione per il post intervento. Esercizi utili di ginnastica dolce da fare a casa sono illustrati attraverso un altro tutorial, in collaborazione con la Medicina dello Sport, con i consigli utili per effettuare i giusti movimenti di testa, spalle, braccia, busto e gambe in questi giorni di immobilità forzata. 

Anche i corsi nascita sono stati ripensati in modalità videoconferenza con le ostetriche del Consultorio e saranno ulteriormente sviluppati prevedendo un incontro virtuale con le ostetriche del Punto nascita scelto per il parto. Un’opportunità che si affianca alle tante indicazioni e informazioni fornite dalla nuova app “Non da sola”, realizzata dalla Regione e scaricabile gratuitamente, per accompagnare la donna –e la coppia– in tutto il percorso: dalla gestazione ai mesi successivi alla nascita del bimbo. 

Il confinamento entro le mura domestiche imposto dall’emergenza Covid  può avere ricadute pesanti sulla violenza alle donne. Per questo l’Ausl modenese ha ampliato l’attività dello sportello telefonico a disposizione delle donne maltrattate, mentre il centro “Liberiamoci dalla violenza” dedicato agli uomini maltrattanti ha prodotto materiali dedicati alla gestione del momento di stress da coronavirus.  

Il Centro adolescenza è attivo in modalità smart attraverso contatto e consulenza telefonica, in collegamento con l’attività dello Spazio Giovani Consultorio Familiare attraverso un numero dedicato. 

Contatti telefonici e videochiamate anche nei settori della salute mentale e della neuropsichiatria. In lavorazione una pagina dedicata con video e tutorial. Già completata invece la presa in carico, attraverso telefonate e videochiamate degli utenti con dipendenze patologiche. 

Tante le iniziative di sostegno psicologico durante l'emergenza Covid 19. Tra le altre, quelle per i caregiver di pazienti affetti da disturbi cognitivi e demenze. Obiettivo: fornire ascolto e consulenza psicologica telefonica o in modalità video chiamata. E’ invece rivolto a tutta la popolazione il servizio di consulenza per gestire lo stress da Coronavirus. A rispondere sono gli psicologi del settore di Psicologia aziendale appositamente formati. E’ stata anche attivata una consulenza per operatori sanitari che assistono persone ricoverate o decedute o i loro familiari. Si avvale di uno staff formato rispetto alla psicologia ospedaliera e alla gestione del lutto.

Per quanto riguarda la terapia per bambini con problemi neuromotori o epilessia, presso l’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena è stato ripensato on line un progetto di gioco abilitativo guidato con il tablet. Si è voluto così dare un supporto utile in questo momento di necessario isolamento a un campione rappresentativo di famiglie e bambini già precedentemente seguiti in ambulatorio.

Diverse le attività messe in campo sul fronte della riabilitazione. A partire da quelle per pazienti Covid dimessi, con 3 diverse tipologie di esercizi filmati e caricati su un canale Youtube protetto: di base per i più fragili, intermedio per chi si è alzato, avanzato per chi sta per essere dimesso. Per quanto riguarda la riabilitazione della mano le urgenze post-chirurgiche vengono gestite in ospedale se necessitano di apparecchiature specifiche. I pazienti più distanti, fragili e a rischio vengono seguiti tramite video chiamate e video di esercizi e istruzioni. 

Per le sperimentazioni con somministrazione orale di farmaco, qualora il paziente debba rivolgersi alla  struttura solo per assumere il farmaco, viene organizzata la spedizione al domicilio per evitare che si rechi in ospedale. Non si tratta di  pazienti Covid, ma di pazienti inseriti in protocolli sperimentali. Una modalità messa in atto per non interrompere la cura sperimentale, ma nella maggior sicurezza possibile per il paziente stesso.

Le tre logopediste dell’Otorinolaringoiatria del Policlinico stanno seguendo a distanza con Whatsapp o Skype una ventina di pazienti che necessitano di riabilitazione della voce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Corsi pre parto online anche da parte dell’AOU. Su una pagina web dedicata, infatti, sono disponibili video che informano su come accedere al percorso nascita, come riconoscere l'insorgenza del travaglio, la gestione del parto e dell’allattamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Schianto in moto sulla Pedemontana, muore un 74enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento