menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'UE conferma: "Emilia-Romagna rosso scuro". Ma il piano non è ancora approvato 

Ma la Regione sottolinea come i dati non siano congruenti. Nessuna limitazione pratica al momento

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha confermato le tre Regioni italiane Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna e la Provincia autonoma di Bolzano tra le nuove zone "rosso scuro", secondo quanto anticipato dalla Commissione europea qualche giorno fa.

La proposta della Commissione - che al momento non è ancora stata approvata e quindi non fa scattare vincoli - prevedrebbe che i cittadini che partono da queste zone facciano obbligatoriamente un tampone e osservino un periodo di quarantena una volta arrivate a destinazione. Se approvato, sul piano della Commissione dovranno poi pronunciarsi le autorità nazionali.

Le zone rosso scuro sono quelle che, secondo l'Ecdc, registrano oltre 500 casi ogni 1000 persone.

Coronavirus, in Emilia-Romagna oggi 1.265 nuovi positivi su quasi 30mila tamponi

In merito alla decisione, già resa nota nei giorni scorsi, la Regione Emilia-Romagna ha ribadito oggi che l'indice è ben al di sotto della soglia indicata dall'Europa stessa: è stata di 205 su 100mila abitanti nella settimana dal 18 al 24 gennaio. 

Al momento, quindi le colorazioni indicate “non comportano alcuna conseguenza pratica, né nuove restrizioni da dover rispettare per chi dall'Emilia-Romagna si debba spostare in un Paese europeo, fermo restando il pieno rispetto delle precauzioni già in vigore”.

(fonte DIRE)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 1.151 nuovi positivi in regione. Modena prima provincia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento