rotate-mobile
Attualità

Alloggi universitari, l'appello agli studenti fuorisede: "Tornate a casa"

Fa discutere la lettera inviata dalla direttrice di Er.Go, l'agenzia che gestisce gli alloggi studenteschi", che invita ragazze e ragazzi a far ritorno nei loro comuni di origine per evitare contagi nelle strutture

Anche le residenze universitarie possono essere luogo di assembramento e, quindi, a rischio contagio. E così la direttrice di Ergo, l'agenzia regionale per il diritto allo studio dell'Emilia-Romagna, Patrizia Mondin, ha scritto agli studenti assegnatari di posto letto chiedendo loro di tornare al loro Comune di residenza.

Nella comunicazione di Mondin, datata oggi, la direttrice di Ergo sottolinea l'entrata in vigore del nuovo decreto firmato ieri sera dal premier Giuseppe Conte, che impone ulteriori restrizioni per fermare il contagio da covid-19. "L'obiettivo è sempre quello di contenere ogni assembramento ed evitare la frequenza di luoghi affollati- spiega Mondin- purtroppo anche le nostre residenze possono esserlo. Faccio quindi un accorato appello a voi ragazzi, affinchè se possibile torniate alla vostra residenza, lasciando libera la stanza dai vostri effetti personali".

La direttrice di Ergo dice di comprendere "di chiedere un grande sacrificio, ma è per il bene di tutti. Chiaramente- assicura- sarà riconosciuto lo sconto della retta per il periodo in cui non fruirete del nostro servizio. Vi ringrazio comunque e vi prego di segnalare alla portineria la vostra partenza. Ci sarà molto utile", conclude Mondin.

Una comunicazione che inevitabilmente ha creato apprensioni e malumori nel mondo univeristario, specialmente in chi vede questa indicazione come in contrapposizione con le norme volte a ridurre al minimo la circolazione delle persone.

WhatsApp Image 2020-03-12 at 15.22.13-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi universitari, l'appello agli studenti fuorisede: "Tornate a casa"

ModenaToday è in caricamento