"Coronavirus farsa", denunciato il farmacologo Stefano Montanari

Le tesi divergenti dello scienziato modenese gli sono costate un esposto da parte dell'associazione Patto trasversale per la scienza

Nelle scorse ore l'associazione Patto trasversale per la scienza ha presentato alle Procure di Modena e Ancona un esposto penale "contro il farmacologo Stefano Montanari, per le gravi affermazioni sulla diffusione del Sars-CoV-2 e della malattia Covid-19 e per le tesi complottistiche anti-vaccinali, contenute in vari video ed interviste". L'associazione si riferisce ad alcuni video diffusi sui canali social e in particolare ad un'intervista sul blog Byoblu in cui il farmacologo modenese Montanari - esperto di nanopatologie - affronta il tema dell'attuale emergenza sanitaria con tesi in contrasto rispetto a quelle divulgate dalle istituzioni.

Montanari, in particolare, ha sottolineato come i decessi non avvenano a causa del coronavirus, bensì per malattie pregresse, e che le misure adottate dallo Stato siano del tutto inutili, anzi una "truffa". Per Montanari ci si troverebbe quindi di fronte ad una "farsa", come ha definito l'emergenza sanitaria e la gestione che ne è stata fatta. Una visione che ha attirato molte critiche sul farmacologo, già al centro di numerose poemiche nel recente passato anche sul tema dei vaccini.

"Alla luce di queste affermazioni  e visti anche l’appeal e la credibilità di cui lo stesso Montanari gode per le sue tesi anti-vacciniste - rimarca il Pts - chiediamo all’Autorità giudiziaria di accertare se sussistano i presupposti di illeciti penali in questi video ed in particolare l’ipotesi di pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l'ordine pubblico (Articolo 656 del Codice Penale).

"La voce di Montanari, oltre a generare confusione e disinformazione tra i cittadini, andando nella direzione contraria a quella indicata dalle Istituzioni sanitarie nazionali ed internazionali, oltre ad essere priva di ogni fondamento scientifico, può portare a comportamenti illegali e pericolosi da parte dei cittadini, spinti ad uscire di casa o sottovalutare la pandemia. Le affermazioni di Montanari - prosegue il Patto trasversale per la scienza - assumono ancora maggior gravità poiché si tratta di un farmacologo e di un divulgatore scientifico considerato autorevole da parte della popolazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Pier Luigi Lopalco, presidente del Pts: "Ce lo aspettavamo che i guru degli antivaccinisti si sarebbero riciclati buttandosi a pesce su teorie complottiste legate alla diffusione dell’epidemia di Covid-19. La disinformazione, come per i vaccini, anche in questo caso può fare vittime. Non ce lo possiamo permettere - osserva Lopalco - Porteremo avanti come Pts il nostro ruolo di vigilanza a tutela dei cittadini e della buona informazione scientifica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

  • Coronavirus. 1.212 nuovi positivi e 14 decessi in regione. Modena prima provincia

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento