Cura del verde nel parco di Villa Sorra, secondo esposto al Ministero

La consigliera Sabina Piccinini attacca: "Come può un professionista esperto della cura del verde e di giardini storici accettare che il verde di un Parco venga lasciato per anni con piante di bosso rinsecchite e con un filare di pioppi monchi?"

La stagione di Villa Sorra è iniziata, sono tante le persone che hanno potuto ritrovare libertà e serenità nel verde del suo parco. Con la nuova stagione primaverile, però, si sono ripresentati annosi problemi nella gestione del verde da parte del Comune di Castelfranco Emilia. Problemi che hanno visto ancora una volta la discesa in campo della consigliera Sabina Piccinini (Nuovo San Cesario), che nei giorni scorsi ha indirizzato un esposto al Ministero dei Beni Culturali.

"Da più di un anno, 29 pioppi del doppio filare di Via Prati sono stati abbattuti per motivi di pubblica sicurezza, ma mai sostituiti, nonostante si tratti di Beni Culturali tutelati. Piante di bosso presenti all'interno del Giardino Storico, compresa la bellissima siepe che sale alle rovine del Castello, da quasi due anni sono deperite e non sono mai state sostituite, anzi vengono lasciate in bella vista per i visitatori, cui altro non rimane che indignarsi", spiega Piccinini.

Al Ministero si chiede che intervenga a tutela "del prestigio e della bellezza di Villa Sorra e del suo verde". E' il secondo esposto in un anno, spiega l'attivista di San Cesario: "Già lo scorso anno feci pervenire, unitamente ad altre due Consigliere dei Comuni di Nonantola e Castelfranco Emilia un'analoga segnalazione al Ministero. Purtroppo il successivo intervento del Ministro presso il Comune di Castelfranco Emilia a ben poco è servito".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cura del verde è affidata, da Luglio dello scorso anno e per gli anni  2020/2021 ad un’impresa esterna, sotto la supervisione di un professionista esperto di giardini storici. "Come può un professionista esperto della cura del verde e di giardini storici accettare che il verde di un Parco che è una vera e propria opera d'arte, venga lasciato per anni con piante di bosso rinsecchite e con un filare di pioppi monchi? Avrei voluto trovare da sola, in qualità di Consigliere di un Comune proprietario, la risposta a questa domanda. Purtroppo però, il Comune di Castelfranco Emilia si rifiuta di rispondere e questo non fa ben sperare per il futuro di Villa Sorra. Confidiamo dunque nell'intervento del Ministro dei Beni Culturali", chiosa Piccinini.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, si cerca una 16enne di Sassuolo

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento