rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità Prignano sulla Secchia

Azienda distrutta dall'incendio, a Prignano arriva la "trattorata" di solidarietà

Oggi la consegna organizzata da Coldiretti del fieno destinato ai capi dell'azienda Bedini di Pescarola, messa in ginocchio da un gravissimo rogo

Un carico di 200 rotoballe di fieno per assicurare l’alimentazione del bestiame del fienile distrutto di Prignano è stato consegnato questa mattina all’azienda Bedini da parte di gruppo di allevatori che hanno deciso di privarsi di parte del loro raccolto per offrire un concreto segno di solidarietà al collega colpito.

La consegna – informa Coldiretti Modena - è avvenuta, alla presenza del Presidente di Coldiretti Modena, Luca Borsari, al termine della “trattorata” partita da Formigine con la quale una ventina di allevatori, di Sassuolo, Formigine e Modena, con il sostegno del Consorzio Agrario dell’Emilia, ha portato il fieno all’azienda che il 9 settembre scorso è stata colpita da un grave incendio che ha completamente distrutto il fienile mandando in fumo migliaia di quintali di fieno (necessari all’alimentazione degli animali), il ricovero attrezzi, l’officina e il magazzino oltre ad uccidere qualche animale.

“Il corteo – racconta Paolo Cavazzuti, vicepresidente di Coldiretti Modena e del Consorzio Agrario dell’Emilia, capofila dell’iniziativa - è stato formato da 20 amici agricoltori, senza sigle di appartenenza, che hanno voluto far sentire la vicinanza ad un collega duramente colpito. Siamo consapevoli che 200 rotoballe non risolvono il problema ma crediamo che anche un piccolo gesto possa contribuire alla ripresa dell’azienda e al morale di chi in quell’azienda vive e lavora.”

“Coldiretti ha seguito fin dall’inizio l’evolversi della situazione assicurando a Bedini il sostegno dell’associazione per fronteggiare l’emergenza dei primi giorni  - ha detto il Presidente di Coldiretti Modena, Luca Borsari. Fin dai primi momenti abbiamo ricevuto le offerte di aiuto da parte dei soci disponibili a offrire fieno per ricostituire le scorte o a mettere a disposizione le attrezzature che sono andate distrutte nel rogo. Quello di oggi è una prima iniziativa ma sappiamo che già altri allevatori si sono attivati per offrire aiuto”.

Gli allevatori della montagna, infatti - informa Coldiretti Modena – si sono già attivati per una raccolta fondi che assicurerà la fornitura di fieno nei mesi successivi fornendo il prodotto in funzione delle necessità che si manifesteranno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda distrutta dall'incendio, a Prignano arriva la "trattorata" di solidarietà

ModenaToday è in caricamento