Scuola, al Corni conclusi i lavori nella ex freseria. Investiti 700mila euro

Nuove aule e laboratori per lo storico istituto professionale di largo Moro

Nella sede dell'istituto Corni in largo Aldo Moro di Modena sono terminati i lavori della Provincia di ristrutturazione e realizzazione di due nuove aule e due laboratori all’interno della palazzina “E”, negli spazi dell’ex freseria.

Tenendo conto dei lavori già realizzati nei mesi scorsi, sempre nella palazzina per il rifacimento dei servizi igienici e della pavimentazione del corridoio centrale e il risanamento delle murature, l'investimento da parte della Provincia è stato di quasi 500 mila euro, finanziati con fondi regionali.  Aggiungendo i lavori eseguiti quest'anno sulle facciate esterne, nella sede di largo Aldo Moro l'investimento complessivo della Provincia è stato di quasi 700 mila euro. 

I lavori sulla palazzina "E" consentiranno di mettere a disposizione dell'istituto, oltre alle aule, anche un laboratorio di meccatronica dotato di moderne macchine utensili anche a controllo numerico che consentiranno ai studenti di conoscere e apprendere le più moderne tecnologie utilizzate nelle aziende, favorendo un più efficace inserimento nel mondo del lavoro; il secondo laboratorio è dedicato all'utilizzo delle macchine utensili.

Sempre nella sede di largo Aldo Moro, negli spazi utilizzati dall'istituto professionale della palazzina E, sono in corso i lavori di completamento del laboratorio di saldatura e di un gruppo bagni ed è prevista  la ristrutturazione di un secondo corridoio. Sono partiti anche gli interventi di ammodernamento degli impianti antincendio di altre due palazzine all'interno del complesso scolastico.

Il prossimo intervento, curato dall'istituto, sarà il restauro del bassorilievo sulla facciata di via Tassoni, lungo 11 metri per quattro di altezza, realizzato nel 1965 dallo scultore friulano Luciano Ceschia.  Il restauro è stato finanziato da Autobrennero, con 20 mila euro, nell'ambito delle risorse destinate a interventi di carattere culturale e sociale nei territori degli enti locali soci. 

I nuovi laboratori di meccatronica

Mella sede dell'istituto Corni in largo Aldo Moro di Modena il laboratorio nella palazzina "E", destinato alla specializzazione Meccatronica dell'indirizzo tecnico, sarà dotato di moderne macchine utensili a controllo numerico (Cnc) di ultima generazione, in parte donate da aziende modenesi che hanno con lo storico istituto un rapporto di collaborazione, per migliorare la formazione dei futuri tecnici che utilizzeranno in azienda queste macchine complesse. 

La dotazione del laboratorio in futuro sarà ulteriormente potenziata, secondo i programma dell'istituto con altre macchine di misura e strumenti di controllo. In una zona del laboratorio, inoltre, sono stati allestiti i computer per la programmazione Cad-Cam delle macchine utensili a controllo numerico. Sempre nella palazzina E, un secondo laboratorio, anche questo ultimato, è destinato all'insegnamento dell'utilizzo delle macchine utensili tradizionali, come i torni, le fresatrici, i trapani e le mole e diversi utensili che devono far parte del bagaglio professionale dei futuri tecnici. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento