rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità Strada Formigina, 125

Il Comando provinciale passa formalmente in uso al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Oggi si è concluso l'iter burocratico per la gestione dell'area di strada Formigina, dove i pompieri sono collocati da ormai trent'anni

Questa mattina, presso la sede del Comando dei Vigili del Fuoco di Modena, è stata formalizzato il passaggio allo Stato dell’area della sede del Comando modenese di strada Formigina dall’Agenzia del Demanio al Corpo Nazionale Vigili del Fuoco. Alla presenza del Comandante provinciale, Ing. Ermanno Andriotto e del Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il Dott.  Massimiliano Iannelli, Direttore Regionale e la Dott.ssa Luciana Scrivano, responsabile dell’Unità Organizzativa Bologna 2, rappresentanti l’Agenzia del Demanio, e l’Ing. Michele De Vincentis, Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco dell’Emilia Romagna in rappresentanza del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, hanno firmato l’atto di concessione in uso governativo ai Vigili del Fuoco dell’intero complesso in cui sorge la sede centrale del Comando e l’annesso centro sportivo, funzionale all’attività di addestramento.

La caserma di via Formigina 125 fu realizzata all’inizio degli anni ‘80 per sostituire la storica caserma di via Berengario (ora sede della facoltà della facoltà di Economia Unimore),  troppo centrale e oramai non più adatta ad accogliere i nuovi mezzi dei Vigili del Fuoco. Un’opera frutto dell’intento comune di Stato e Amministrazione locale di assicurare e garantire il presidio dei Vigili del Fuoco, dotandoli di una sede con tutte le pertinenze funzionali necessarie all’attività del Corpo. In tale contesto l’Amministrazione Statale costruì la caserma su un terreno messo a disposizione dall’Autorità Comunale.

Il 15 dicembre scorso il Consiglio Comunale, a ratifica dell’atto di donazione del 1990, ha approvato il trasferimento del  terreno al Demanio, che l’ha acquisito nei beni dello stato. Oggi, con l’affidamento al Dipartimento dei Vigili del Fuoco dell’intero complesso si conclude il percorso che Amministrazione Statale  e Comune di Modena hanno avviato per superare la situazione particolare rimasta in sospeso istaurata a suo tempo ma che ad oggi era necessario sanare conducendo l’intero contesto della sede nel corretto ambito del Demanio dello Stato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comando provinciale passa formalmente in uso al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

ModenaToday è in caricamento