A Carpi arrivano quattro nuovi fotored, la prima settimana sarà sperimentale

Quattro incroci regolati da semafori saranno oggetto dell'intervento. Fino ad oltre 600 euro di multa per chi passa con il rosso

Per migliorare la sicurezza stradale, sulle vie di Carpi sono in arrivo quattro nuovi rilevatori di infrazioni semaforiche, ossia quei dispositivi elettronici per filmare i veicoli che passano con il “rosso”: tre andranno a monitorare nuovi incroci, il quarto si aggiungerà – su diversa direzione di marcia – in un incrocio già controllato.

Prima della definitiva installazione e messa in funzione, il Comune ha deciso un periodo sperimentale di una settimana.

Le nuove videocamere saranno collocate in via Cattani, all’intersezione con via Bollitora interna (in direzione di Limidi); in via Lama di Quartirolo, all’incrocio con via Minghetti (direzione tangenziale), in via Lenin, all’intersezione con viale dei Cipressi (direzione stadio); l’incrocio che sarà “raddoppiato” è quello fra via Guastalla e la tangenziale Losi, dove verrà collocato un rilevatore in direzione Guastalla, essendone presente uno in direzione Fossoli.

Come per le apparecchiature già in funzione, sarà montata segnaletica supplementare per avvisare gli automobilisti della presenza dei dispositivi: non un atto dovuto, perché la normativa non prevede alcun obbligo di segnalazione, ma una scelta discrezionale del Comune.

Non fermarsi al semaforo rosso può provocare incidenti anche gravi, coinvolgendo persone incolpevoli: per tale infrazione il Codice della Strada prevede una sanzione da 167 a 666 euro, e la decurtazione dalla patente di 6 punti (12 se si ha da meno di tre anni), salvo altre più gravi misure conseguenti al sinistro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

Torna su
ModenaToday è in caricamento