Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità

FP-CGIL, più tutela per gli operatori delle residenze anziani: "evitare che diventino nuovi focolai"

Il Sindacato chiede a gran voce una maggiore tutela per i lavoratori di residenze per anziani e servizi di assistenza domiciliare. "Non si esclude di segnalare alle Prefettura i datori di lavoro inadempienti"

Dal sindacato FP-CGIL di Modena arriva una denuncia delle condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori operanti nelle residenze per anziani e nei servizi di assistenza domiciliare.

FP-CGIL afferma che i lavoratori delle residenze anziani sarebbero impossibilitati a mantenere le distanza di sicurezza, problematica alla quale si aggiungerebbe l'inadeguatezza e la scarsità di dispositivi di protezione per lavorare in sicurezza (mascherine, guanti, camici monouso, occhiali) che sarebbero necessari anche per proteggere gli utenti, spesso ultrasettantenni.

Il Sindacato definisce "assurdo" il fatto che i lavoratori delle residenze anziani debbano essere in isolamento a casa ma continuino ad andare a lavorare "in queste condizioni", per poi fare presente che "le lavoratrici ed i lavoratori sono al collasso anche a causa delle riduzioni di personale dovute alla quarantena imposta per chi è entrato in contatto con utenti positivi al Covid -19".

Utenti positivi al coronavirus che, nell'ultima settimana, sono aumentati di numero. L'Associazione, ponendo in luce il dato dell'accrescimento degli utenti sintomatici, accusa che "non venga effettuato nessun accertamento, nonostante gli anziani residenti presentino stati febbrili significativi e non solo", e addita come "inaccettabili" le misure minime messe in atto da parte di alcuni gestori per il contenimento del rischio a tutela della salute degli operatori e di un’utenza particolarmente fragile. Il Sindacato sottolinea quindi come sia necessario "adottare tutte le massime tutele per qualsiasi intervento sanitario e assistenziale nella logica di contenimento del rischio".

FP- CGIL fa poi sapere che "nei prossimi giorni continuerà ad inviare le diffide ai gestori a tutela di lavoratori ed utenti per violazione delle misure di tutela della salute dei lavoratori", senza escludere di "segnalare alle Prefettura i datori di lavoro inadempienti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FP-CGIL, più tutela per gli operatori delle residenze anziani: "evitare che diventino nuovi focolai"

ModenaToday è in caricamento