Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Il nuovo gattile intercomunale ancora senza gestore, nessuno risponde al bando

Il bando triennale per la gestione del gattile intercomunale conclusosi il 21 Luglio 2021 non ha trovato alcun soggetto privato disposto a parteciparvi. Insorge il Comitato Salviamo i Gatti dal gattile

“Non sono pervenute offerte per la procedura aperta in oggetto: gara deserta” - è quanto riportato all’interno dell’avviso dell’esito di gara, pubblicato il 21 Luglio 2021, per individuare l’operatore economico a cui affidare il gattile intercomunale di Modena.

La struttura, già dallo scorso anno nel mirino delle critiche causa ritardi nei lavori di costruzione e nell’uscita del bando di gestione, si ritrova a fare i conti con un’ulteriore, grande incognita, scontrandosi contro una realtà ben diversa dalle aspettative della Giunta Comunale e, in particolare, dell’Assessora all’Ambiente Alessandra Filippi.

Quest’ultima, in risposta ad interrogazioni presentate da Beatrice De Maio (Lega Modena) e sottoscritta anche da Piergiulio Giacobazzi (Forza Italia), aveva assicurato la pronta uscita del bando di gara attribuendo la causa dei ritardi all’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di Coronavirus, evidenziando come questa “abbia costretto a riprogrammare le priorità, oltre a mettere a dura prova anche le strutture tecniche ma che, alla data 13 maggio 2021, gli interventi di rifinitura sia nei locali interni che nelle aree esterne erano da considerarsi conclusi, come gli arredi, compresi quelli per l’ambulatorio, e tutti i materiali veterinari necessari per la piena funzionalità del gattile.

Dalla prima metà di Maggio 2021 la struttura è dunque pronta per l’affidamento ad un nuovo gestore sulla base di un progetto che prevedeva: la gestione ordinaria delle strutture, la pulizia e l’accudimento degli animali, il recupero dei gatti incidentati e in difficoltà, il servizio di vigilanza sanitaria e veterinaria integrato al servizio di competenza dell’Ausl, azioni di promozione delle adozioni e altre attività di sensibilizzazione e di raccordo con i cittadini, il tutto con la collaborazione con il volontariato.

Eppure, il bando di gara, scaduto da pochi giorni, non ha trovato alcun soggetto privato disposto a parteciparvi.

La notizia è stata accolta assai male dal Comitato Salviamo I Gatti Dal Gattile, il quale, in una nota stampa, ha espresso serie perplessità e quesiti sul futuro e la salute degli animali, oltre ad accentuate critiche verso l’amministrazione comunale.

Il gattile intercomunale: la struttura

Il gattile situato in strada Pomposiana, predisposto per i Comuni di Modena ma anche Bastiglia, Castelfranco, Castelnuovo e Nonantola, avrebbe dovuto ospitare gatti con evidenti abitudini domestiche, rinunciati o recuperati in stato di pericolo o di malessere e, in ogni caso, che non possono tornare in libertà per ragioni sanitarie.

E' composto da una nuova casetta di servizio, realizzata con l’utilizzo di materiali eco-compatibili, in linea con la filosofia del Polo ambientale, in grado di ospitare la struttura di ricovero per i gatti, coordinata da un veterinario, all’interno della quale sarà possibile eseguire visite sanitarie e trattamenti vaccinali, installare microchip, fornire assistenza veterinaria ordinaria e urgente agli animali catturati e ricoverati, coordinare la gestione quotidiana della struttura dalla preparazione dei pasi alla cura degli animali.

Presente anche un'area destinata ad oasi suddivisa in tre aree separate da recinzione metallica, ognuna provvista di casetta-rifugio indipendente, per garantire spazi diversi in base alle caratteristiche degli animali (età, carattere, malattie infettive). Negli spazi recintati dell’oasi felina sono state collocate, come rifugio per gli animali, tre casette prefabbricate in legno dotate di impianti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo gattile intercomunale ancora senza gestore, nessuno risponde al bando

ModenaToday è in caricamento