rotate-mobile
Attualità

Muzzarelli e Tomei hanno incontrato il generale Angrisani, nuovo comandante dell'Arma

Sindaco e Presidente della provincia hanno dato il benvenuto al nuovo comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna

Mantenere alta l’attenzione all’andamento epidemiologico del virus, per essere preparati ad eventuali nuovi contagi nei prossimi mesi e per far fronte alla difficile ripresa economica e sociale del territorio provinciale, fortemente messo alla prova da questi mesi di crisi.
E’ quanto emerso dall’incontro svolto nella mattinata di lunedì 13 luglio, presso la sede della Provincia di Modena tra il presidente della provincia Gian Domenico Tomei e il generale di brigata Davide Angrisani, già capo di stato maggiore del comando interregionale Carabinieri Podgora nella Capitale, recentemente nominato ai vertici regionali dell’Arma al posto del generale Claudio Domizi.

Nel corso del colloquio, durato circa un'ora, si è parlato soprattutto dell’emergenza coronavirus e della risposta messa in campo nel nostro territorio da cittadini, istituzioni e forze dell’ordine. Il generale Angrisani ha sottolineato l’importanza del lavoro congiunto di questi mesi, che ha prodotto risultati significativi, seppur difronte ad una sfida nuova e drammatica.

Per il presidente Tomei "l’Arma dei carabinieri, sotto la guida del colonnello Marco Pucciatti, comandante Provinciale di Modena, ha dimostrato un impegno encomiabile al servizio delle nostre comunità. Uno sforzo straordinario che ha garantito, oltre alla normale attività dell’Arma, anche pieno supporto alle attività di gestione dell’emergenza".

Nel pomeriggio il generale si è spostato in Piazza Grande, dove ha incontrato anche il sindaco Gian Carlo Muzzarelli. Al centro del colloquio, durato circa un’ora, soprattutto l’attuale situazione di fragilità sociale conseguente all’emergenza sanitaria, in particolare per quanto riguarda le difficoltà economiche che vivono imprese e famiglie. Tra gli argomenti affrontati, anche le politiche per le sicurezze, dal punto di vista del disagio giovanile e dei possibili progetti per affrontarlo.

Nel dare il benvenuto, a nome della città, al generale Angrisani nel suo nuovo ruolo, il sindaco gli ha donato una boccetta di aceto balsamico prodotto nell’Acetaia del Comune, invitandolo a tornare a Modena.

DSC_0010-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muzzarelli e Tomei hanno incontrato il generale Angrisani, nuovo comandante dell'Arma

ModenaToday è in caricamento