rotate-mobile
Attualità Sassuolo

Giornata delle vittime della mafia. La Polizia di Stato in classe con gli studenti dell’Istituto “Elsa Morante”

In sintonia con la Giornata del ricordo delle vittime di mafia, è stato sviluppato il tema delle associazioni di tipo mafioso, dalle origini, allo sviluppo ed ai motivi del consenso ricevuto presso alcune fasce sociali

Prosegue il ciclo di incontri organizzati dalla Polizia di Stato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale – VIII Ambito Territoriale di Modena, con lo scopo di sensibilizzare gli studenti sul tema della legalità.

Nella mattinata del 21 marzo , il Dirigente del Commissariato di Sassuolo, Vice Questore Fabio Pecoraro, unitamente al Responsabile della Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica di Modena, Sostituto Commissario Marco Ferrari, ha incontrato gli studenti di quattro classi dell’Istituto professionale “Elsa Morante” sui temi della legalità, della cittadinanza attiva e dei principi di libertà previsti dalla Costituzione.

In sintonia con la Giornata del ricordo delle vittime di mafia, è stato sviluppato il tema delle associazioni di tipo mafioso, dalle origini, allo sviluppo ed ai motivi del consenso ricevuto presso alcune fasce sociali e alla capacità di insinuarsi nelle istituzioni e nel tessuto economico e produttivo. Si è parlato, infine, delle azioni di contrasto messe in campo dallo Stato.  

Il Responsabile della Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica Polizia Postale ha poi  condotto una discussione con gli studenti sulla nuova sfida della sicurezza cibernetica, sulle minacce del mondo digitale, sulle insidie nella rete internet, sul rischi di restare vittime o sulla possibilità di commettere reati con l’utilizzo di social network, piattaforme digitali e siti di acquisto on line.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata delle vittime della mafia. La Polizia di Stato in classe con gli studenti dell’Istituto “Elsa Morante”

ModenaToday è in caricamento