rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

Si inaugura la nuova illuminazione “adattiva” sulla ciclabile Modena-Vignola

Inaugurazione venerdì 11 marzo, alle 18, con una pedalata in gruppo, in occasione di “M’illumino di meno”. Consente una riduzione dei consumi e dell’inquinamento luminoso

Inaugura venerdì 11 marzo, con una pedalata in gruppo che inizia alle 18, il nuovo sistema di illuminazione “adattiva” installato sulla pista ciclabile Modena-Vignola, nel tratto tra Vaciglio sud e via Gherbella, di competenza del Comune di Modena.

L’inaugurazione avviene in occasione di “M’illumino di meno”, la giornata per il risparmio energetico e la sostenibilità, promossa dallo storico programma di Rai Radio 2 Caterpillar, che quest’anno festeggia la 18ª edizione ed è dedicata a “Spegnere, pedalare, rinverdire, migliorare!”.

L’iniziativa della pedalata con la quale il Comune di Modena aderisce, come ogni anno, alla campagna, mette l’accento sui due temi del muoversi in bicicletta e del risparmio energetico. Il ritrovo dei partecipanti è al parcheggio Peep di Vaciglio sud, alle 18, appena prima del crepuscolo, quando si accendono le luci. Prima della partenza del gruppo, al quale partecipa anche l’assessora all’Ambiente Alessandra Filippi, sarà presentato il progetto di illuminazione adattiva.

I 18 nuovi punti luce installati, comandati da un orologio astronomico, si attivano al tramonto e si spengono all’alba (come accade a tutta l’illuminazione pubblica cittadina). Alle 21 in inverno e alla mezzanotte in estate, quando presumibilmente il passaggio di ciclisti e pedoni si dirada, entra in funzione la modalità di riduzione che fa scendere al 30 per cento del totale il flusso luminoso, diminuendo contemporaneamente i consumi e l’inquinamento luminoso. Dopo questo orario, entra in gioco un sistema di quattro sensori di presenza che, al passaggio di un pedone o di un ciclista, alzano alla massima potenza la luce dei lampioni circostanti per riabbassarla nel giro di pochi minuti, fornendo, in pratica, l’illuminazione dove e quando è necessario. L’intervento, del valore di 110 mila euro, è stato finanziato con contributo ministeriale.

La campagna “M’illumino di meno” 2022 mette al centro il “pedalare” e il ruolo propositivo e trasformativo della bicicletta, ma non dimentica gli spegnimenti simbolici che la caratterizzano fin dalla nascita e che quest’anno, nei mesi dell’aumento dell’energia, sono ancora più attuali e necessari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si inaugura la nuova illuminazione “adattiva” sulla ciclabile Modena-Vignola

ModenaToday è in caricamento