menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dall'Iraq all'Italia per un'operazione al cuore, la bella storia di #ilmioamicoHussein

Grazie alla solidarietà di 100 persone un 12enne iracheno potrà essere curato al Gaslini di Genova: a promuovere l'iniziativa un ingegnere modenese che ha conosciuto il il bambino durante la sua permanenza a Mosul per motivi di lavoro

Hussein, 12 anni di Mosul, avrà l'opportunità di essere operato al cuore all'ospedale Gaslini di Genova, riferimento mondiale per la patologia di cui soffre. Un viaggio dall'Iraq all'Italia reso possibile in parte grazie ad una raccolta fondi online su GoFundme. A lanciarla Maurizio Nesti, un ingegnere civile di Modena, che ha conosciuto Hussein due anni fa a Mosul, in occasione di uno dei suoi tanti viaggi di lavoro in Medio Oriente. “Ho passato 7 mesi alla diga di Mosul – racconta Nesti - Durante quella permanenza ho conosciuto un piccolo bambino, al quale mi sono subito affezionato. Hussein è malato di cuore e negli ultimi tempi le sue condizioni si sono notevolmente aggravate”. 

Attualmente il bambino è stato ricoverato in terapia intensiva in un ospedale di Mosul, ma c’è la necessità, con la massima urgenza, di un intervento chirurgico. L'ospedale Gaslini di Genova ha appena inviato la richiesta di visti al Consolato Italiano in Iraq per Hussein, suo padre e il medico che dovrà accompagnarli: “Per attivare questa procedura – spiega l'ingegnere - ho dovuto pagare l'intera somma del preventivo (19.703 euro) al Gaslini”.

Una cifra che spera di raggiungere nelle prossime settimane. Intanto la raccolta fondi è per il momento arrivata a 6.800 euro grazie alle donazioni di cento persone su GoFundme. “So che non sono momenti di abbondanza, quindi sono conscio del fatto che sto chiedendo molto – conclude Nesti - Ma chi se la sente di donare, anche poco, pochissimo, tutto può essere utile”.

Dagli ultimi aggiornamenti forniti dallo stesso Nesti, dopo lunghe trafile burocratica è partita la richiesta dei visti per far accedere il bambino e il papà nel nostro paese. E’ stata anche ipotizzata una data di ricovero: lunedì prossimo, 26 novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento