Tre aziende modenesi donano un nuovo laboratorio tecnologico all'Istituto "Fermo Corni"

Imeva, Tecnoclima ed Amati Pietro hanno finanziato l’acquisto e la realizzazione di un importante ausilio didattico: un impianto termotecnico reale in scala ridotta (rampa idronca), grazie al quale gli studenti potranno sperimentare con efficacia quanto appreso in aula

L’Istituto di Istruzione Superiore “Fermo Corni” di Modena ha ricevuto nei giorni scorsi un graditissimo dono da parte di alcune aziende del territorio (Imeva, Tecnoclima ed Amati Pietro), che hanno finanziato la realizzazione di un nuovo laboratorio tecnologico ad uso del corso di studio “Meccanica, Meccatronica ed Energia”.

Il nuovo ausilio didattico – dal valore di diverse migliaia di euro - consiste in una rampa idronca, ovvero un impianto termotecnico reale in scala ridotta grazie al quale gli studenti potranno sperimentare con efficacia quanto appreso in aula, integrando con simulazioni e prove di laboratorio le varie materie disciplinari (in particolare: “Impianti termici” e Macchine”).

Il nuovo laboratorio tecnologico è stato consegnato formalmente all’Istituto “Fermo Corni” da parte di Paolo Campioli (in rappresentanza della ditta Imeva), Alessandro Amati (ditta Amati Pietro) ed Antonio Bernazzoli (Tecnoclima srl); per l’Istituto erano presenti la prof.ssa Cecilia Lombardi (Responsabile del Corso di studi “Energia”) ed il prof. Paolo Visentin. La cerimonia di consegna ha visto anche la presenza di Alberto Bevini, membro del Collegio dei Periti Industriali di Modena, in rappresentanza del mondo delle professioni tecniche.

Nel ringraziare le tre aziende modenesi per l’importante donazione effettuata, l’ingegner Paolo Visentin ha presentato le caratteristiche della nuova struttura didattica, sottolineandone il carattere di innovazione ed aderenza alle esigenze reali del mercato e della professione attuale del tecnico energetico: "Si tratta di un laboratorio all'avanguardia che riporta agli studenti le caratteristiche degli impianti tecnologici reali nel loro funzionamento. Particolarmente importante è la possibilità di essere controllato a distanza e migliorato in modalità smart: sarà infatti possibile ampliarlo e completarlo con nuove funzionalità, ad esempio connettendo i dispositivi installati tramite telefono ed apposite applicazioni 2.0".

Grazie alla nuova rampa idronca ed alle sue caratteristiche innovative, dunque, l’Istituto di Istruzione Superiore “Fermo Corni” di Modena potrà accrescere l’efficacia delle attività didattiche e garantire nuove opportunità di formazione ai propri studenti, per un proficuo inserimento nel tessuto economico e produttivo locale una volta terminato il ciclo di studi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento