menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taglio del nastro per la Casa delle Donne nella storica Villa Ombrosa ristrutturata

Le associazioni femminili prenderanno possesso della sede inaugurata in concomitanza con la ricorrenza internazionale. Muzzarelli: “Un luogo di unione, di incontro e confronto per tutte le modenesi”

Taglio del nastro questa mattina, sabato 9 marzo, a Villa Ombrosa per la nuova Casa delle donne di Modena. Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, l’assessora alle Pari opportunità Irene Guadagnini, Paolo Cavicchioli, presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Modena, e le rappresentanti delle associazioni femminili che daranno vita alla nuova Casa delle donne: Udi; Casa delle donne contro la violenza; Centro documentazione donna; associazione Differenza maternità; associazione Donne nel mondo; Gruppo donne e giustizia. All’inaugurazione è intervenuta anche Roberta Marverti, della Casa internazionale delle donne di Roma.

La Casa delle donne, come ha sottolineato il sindaco Muzzarelli, “sarà un luogo di incontro e confronto per tutte le modenesi; un centro di approfondimento, uno spazio per l’organizzazione di eventi aperti a tutta la città e un centro di servizio e accoglienza”. A svolgere queste funzioni sono organizzazioni “che appartengono alla grande tradizione della cultura femminista di giustizia e solidarietà della nostra città. Ma la scelta di unire tutte queste protagoniste nella Casa delle donne, “che noi apriamo mentre altri provano a chiuderle, ha anche un valore simbolico che supera ogni contingenza. Non sono tempi tranquilli: sessismo, maschilismo e oscurantismo stanno rialzando la testa e noi, con questa scelta, creiamo un centro di cambiamento delle relazioni e di promozione della dignità e del valore della donna”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la provincia di Modena sarà "zona rossa" da giovedì 4 marzo

Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento