rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità Campus Universitario / Via Giuseppe Campi

E' realtà la palestra per la terapia neuropsicomotoria per i piccoli ospiti della Casa di Fausta

Realizzata grazie al contributo dei Lions, offrirà un percorso di recupero ai bambini che hanno vissuto lunghe patologie oncoematologiche, gestrito a titolo completamente gratuito dalla dott.ssa Monica Manni

E' stata inaugurata questa mattina presso la Casa di Fausta una nuova palestra destinata alla Terapia della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva e rivolta ai pazienti dei reparti di Oncoematologia e Neurologia Pediatrica dell'AOU Policlinico di Modena. L'avvio del progetto, che per le sue caratteristiche organizzative e funzionali rappresenta un esempio unico per la città di Modena, è stato reso possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Lions Clubs International e dei Lions Clubs e Leo Club della 9° Zona del Distretto 108 Tb.

Alla cerimonia nella struttura di via Campi erao presenti anche il sindaco Muzzarelli, il direttore dell'Aou Vagnini altri primi cittadini della provincia e le rappresentanze dei Lions Club locali.

VIDEO | Casa di Fausta, una palestra per aiutare i bammbini con problemi neurologicici

Il progetto di Terapia Neuropsicomotoria dell'eta' evolutiva è stato pensato da ASEOP sulla base delle esperienze vissute e delle richieste pervenute da diverse famiglie ed è rivolto in particolare a bambini con esiti di patologie oncoematologiche che dopo lunghi ricoveri in ospedale e cure anche invasive, necessitano di uno spazio accogliente dove poter rimettere in gioco il proprio corpo in relazione a desiderio, pensiero, spazio, tempo e oggetti, integrando obiettivi specifici legati alle diverse funzioni e tenendo conto dei bisogni emotivi e relazionali di chi ha subito un trauma, genitori compresi.

Per questo la presa in carico Neuropsicomotoria del bambino è stata pensata in collaborazione con la figura dello Psicoterapeuta che, all'interno del percorso Neuropsicomotorio avrà la funzione di riferimento, supervisione e di consulenza genitoriale laddove i genitori ne sentissero la necessità. Come in ogni percorso Neuropsicomotorio, il professionista è a disposizione per interfacciarsi e poter integrare il proprio lavoro con tutte le figure che ruotano attorno al bambino (scuola, equipe multidisciplinare), con l'obiettivo di co-costruire un progressivo adattamento funzionale e relazionale del soggetto alla vita di tutti i giorni.

Il servizio attuato presso la Casa di Fausta è proposto alle famiglie a titolo completamente gratuito e verrà svolto dalla Dottoressa Monica Manni, Terapista della Neuro e Psicomotricità della Età Evolutiva, operatrice sanitaria formata sull'età evolutiva e abilitata dal titolo di laurea triennale, iscritta all'albo delle professioni sanitarie TSRM-PSTRP (Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' realtà la palestra per la terapia neuropsicomotoria per i piccoli ospiti della Casa di Fausta

ModenaToday è in caricamento