Attualità Sacca / Via Staffette Partigiane, 9

Associazione culturale Euphonia, inaugurata la nuova sede

Anche il sindaco Muzzarelli al taglio del nastro nei locali di via Staffette partigiane

«Abbiamo bisogno di luoghi come questo per una ripartenza nel post Covid e una rigenerazione che sia urbanistica e sociale». Lo ha detto il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli intervenendo ieri – domenica 26 settembre – all’inaugurazione della nuova sede di Euphonìa.

Si trova in via Staffette Partigiane 9 (alla Sacca) e rappresenta un nuovo polo culturale basato sull’educazione musicale. I locali occupano uno spazio di 650 mq al chiuso e 400 mq all’aperto, frutto del recente progetto di riqualificazione urbana a base culturale di Euphonìa.

«Nato da un laboratorio chimico in disuso, il luogo è stato riconvertito in tempo di pandemia a strumento di risposta al bisogno artistico, espressivo, comunicativo e identitario della comunità – dichiara il presidente di Euphonìa Giovanni Paganelli - Nel contesto periferico del quartiere Sacca la nostra programmazione musicale viene proposta accanto a workshop musicali destinati a bambini, ragazzi, famiglie e adulti. Le attività sono strutturate per l’inclusione delle persone con disabilità e il dialogo interculturale».

Euphonìa ha creato dieci anni fa una scuola di musica in cui lavorano giovani modenesi e che conta complessivamente oltre 200 allievi di ogni età.

«Investire in conoscenza e cultura significa seminare oggi per raccogliere i frutti in futuro», ha concluso il sindaco, che ha poi assistito al concerto del coro RDM Fortress Gospel Choir con cui si è chiusa la rassegna “Contaminazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione culturale Euphonia, inaugurata la nuova sede

ModenaToday è in caricamento