Attualità

Lavori conclusi, a Soliera festa d’inaugurazione per il rinnovato Stadio Stefanini

Sabato 12 e domenica 13 maggio una due-giorni che culminerà nella cerimonia del taglio del nastro, con lancio dei paracadutisti sul rettangolo verde

Un lancio di paracadutisti sul rettangolo verde costituirà il momento clou della cerimonia di inaugurazione del rinnovato Stadio Stefanini di Soliera, in via Caduti 275, nel  primo pomeriggio di domenica 13 maggio, a partire dalle 14.30. Al taglio del nastro saranno presenti il sindaco Roberto Solomita, il presidente della Polisportiva Solierese Angelo Neri, il presidente della Uisp Modena Giorgio Baroni e il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Dopo l’atterraggio dei paracadutisti prenderanno avvio il 13° Memorial Maurizio Rebecchi e la 9ª Coppa Giancarlo Scorzoni, due tornei calcistici che vedranno impegnati i giovanissimi della categoria 2004.

Il giorno prima, sabato 12 maggio, alle 18.30, il centro culturale Habitat di via Berlinguer 201, ospiterà un incontro pubblico dal titolo “Uno sport a misura di ragazzo”, con gli interventi dell’assessore allo Sport Wainer Pacchioni, del responsabile del settore giovanile della Solierese Roberto Righi, dell’educatore professionale psicosociale Stefano Belloni e dello psicologo e responsabile area infanzia e adolescenza per la Fondazione Campori Claudio Scarabelli.

Negli scorsi mesi lo stadio intitolato a Lidio Stefanini – calciatore solierese nato nel 1913 e scomparso nel 1981, al quale l’amministrazione comunale dedica un libro biografico, a cura di Roberto Leoni e dal giornalista Lorenzo Longhi, che verrà presentato in questo weekend - è stato dotato di un campo in sintetico, quello dell'antistadio, completo di tutti i requisiti necessari per l'omologazione alle partite ufficiali del campionato di Eccellenza, utilizzabile in tutte le stagioni senza il rischio di deteriorarne il fondo. Gli interventi effettuati quest'anno, per un impegno economico di oltre 700.000 euro sostenuto dall'amministrazione comunale, hanno consentito anche la realizzazione di tutti gli impianti accessori (compreso il sistema di irrigazione e scolo), l’allargamento del campo stesso e la realizzazione di un impianto di illuminazione a Led, adeguato a consentire gli incontri serali. Gli stessi spogliatoi, così come le recinzioni e gli ingressi, sono stati adeguati, ed è stato realizzato un campo per il calcio a cinque nell'area di allenamento e palleggio.

“Era un impegno che avevamo assunto nel programma elettorale”, spiega il sindaco Roberto Solomita. “Lasciare lo Stadio Stefanini nella sua attuale collocazione, ma migliorando la dotazione dell'impianto. Lo stadio è da sempre un luogo di incontro e di condivisione della propria passione per lo sport nazionale. Il nostro rilevante impegno economico va a sostenere lo sport di base: oltre alla prima squadra, sono ben 14 le fasce d’età di bambini e giovani coinvolte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori conclusi, a Soliera festa d’inaugurazione per il rinnovato Stadio Stefanini

ModenaToday è in caricamento