Attualità

Il paese dei terremoti cerca nuovi geologi, incentivi per l'iscrizione alla facoltà Unimore

Unimore incentiva le iscrizioni e immatricolazioni ai corsi di laurea ad indirizzo geologico. Previsti contributi per oltre 62.000 euro, sia per il rimborso parziale dei contributi, sia per altre forme di sostegno agli studi

Nell’ambito del Fondo Sostegno Giovani (FSG), Unimore sosterrà – grazie al contributo messo a disposizione dal Miur per la lauree di particolare interesse nazionale - gli studenti iscritti ai corsi di laurea triennale in Scienze Geologiche e della laurea magistrale in Scienze e Tecniche Geologiche. Ne beneficeranno tanto gli iscritti dell’anno accademico 2017/2018 che quelli del nuovo anno accademico 2018/2019.

“Gli incentivi e i premi di studio – commenta il prof. Mauro Soldati, Presidente dei 2 corsi di studio - sono destinati ai corsi di laurea in Geologia di Unimore con riferimento agli 'Interventi di sostegno alla formazione nelle scienze geologiche' previsti dalla Legge 5 Gennaio 2017. Si tratta di un esempio virtuoso di sostegno a corsi di laurea che mirano a formare professionisti nel campo dei rischi geoambientali e delle georisorse, di cui il nostro Paese ha grande necessità”.

Complessivamente l’ateneo disporrà di un finanziamento pari a 62.973,00 euro, ovvero 31.473,00 euro per finanziare gli incentivi in favore degli iscritti all’anno accademico 2017/2018 e 31.500,00 euro per quelli all’anno 2018/2019.

Non dovrà essere presentata alcuna domanda in quanto la selezione dei beneficiari, che avverrà sulla base di requisiti di merito e reddito, sarà condotta attraverso i dati ricavati dal sistema gestionale Esse3, impiegato per le procedure di iscrizione e immatricolazione a Unimore. Per il merito saranno considerati i Crediti Formativi Universitari (CFU) conseguiti entro il 30 settembre dell’anno anno accademico di riferimento, mentre per il reddito è stabilita una soglia di accesso corrispondente ad un ISEE non superiore a 60.000,00 euro.

I benefici concessi vanno dal rimborso parziale dei contributi versati nell’anno accademico 2017/2018 al contributo proporzionale all’importo delle tasse per gli studenti già esonerati, e cioè da un massimo di 803,00 euro a un minimo di 535,00 euro (per la fascia ISEE compresa tra 45.000,00 e 60.000,00 euro), a forme di sostegno agli studi (materiale didattico, trasporto, ristorazione, accesso alla cultura) per consentire la realizzazione del successo formativo degli studenti con importi variabili da un massimo di 1.125,00 euro a un minimo di 750,00 euro e, infine, al riconoscimento economico per attività di tirocinio anche all’estero da svolgersi in collaborazione con imprese, enti, istituzioni cui vengono erogati importi variabili da 250,00 a 600,00 euro per quelli svolti all’estero. 

Per ulteriori informazioni si rinvia alla lettura del bando al link https://www.unimore.it/Bandi/StuTutorato.-html oppure ci si può rivolgere a servizi.studenti@unimore.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il paese dei terremoti cerca nuovi geologi, incentivi per l'iscrizione alla facoltà Unimore

ModenaToday è in caricamento