rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Scuole superiori, arrivano in provincia i licei "ambientale" e "socio-sanitario"

Ok alla proposta in Provincia, ora serve il via libera del Ministero. Interessati lo Spallanzani di Castelfranco Emilia e il Morante di Sassuolo

Avviare un nuovo liceo scientifico allo Spallanzani di Castelfranco Emilia incentrato sui temi della sostenibilità ambientale. La proposta, presentata dall’istituto, è stata approvata dal Consiglio provinciale lunedì 29 novembre insieme alla istituzione di un nuovo indirizzo sui servizi sanitari e l’assistenza sociale all’istituto Morante di Sassuolo. 

Il liceo allo Spallanzani dovrà essere autorizzato dal ministero per partire dall’anno scolastico 2023-2024, mentre per il nuovo indirizzo al Morante la competenza è della Provincia con l’avvio anche questo dal 2023, una volta terminati i lavori di miglioramento sismico sull’edificio previsti dal prossimo anno. Entrambe le proposte hanno già ottenuto il parere favorevole della Conferenza provinciale di coordinamento e dell'Ufficio scolastico di Modena.

Il liceo allo Spallanzani sarà a indirizzo “Steam” (science, technology, engineering, arts, maths) quadriennale, con opzione scienze applicate e ambiente, una sperimentazione approvata dal ministero nel 2019. 

L’indirizzi sanitario al Morante servirà a formare figure professionali sempre più richieste in campo sanitario, dell'assistenza sociale e dei servizi di assistenza residenziale; indirizzi analoghi sono già partiti al Cavazzi di Pavullo e al Luosi di Mirandola.

Come ha spiegato Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia, «l'obiettivo ampliare e qualificare ulteriormente l’offerta formativa delle scuole superiori modenesi, per rispondere sempre di più alle esigenze degli studenti e favorire adeguati sbocchi occupazionali legati al territorio». La Provincia allo Spallanzani ha in programma opere di ammodernamento e ampliamento pari a oltre quattro milioni di euro e altri progetti programmati, pari a oltre sei milioni, sono in attesa di finanziamento.

Durante la discussione le consigliere Maurizia Rebecchi, sindaca di Ravarino, e Federica Nannetti, sindaca di Nonantola, hanno evidenziato la necessità di adeguare il trasporto pubblico, anche in vista dell’eventuale nuovo indirizzo, in un territorio caratterizzato da una forte pendolarità studentesca. 

Sull’attivazione del nuovo indirizzo allo Spallanzani, nel corso del Consiglio provinciale non è stato approvato un emendamento al bilancio 2022 per la realizzazione di un nuovo edificio, presentato da Simona Magnani del gruppo Uniamoci, in quanto la scuola ha gli spazi disponibili per le future quattro classi ed eventuali interventi saranno valutati dalla Provincia in base all’andamento della sperimentazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole superiori, arrivano in provincia i licei "ambientale" e "socio-sanitario"

ModenaToday è in caricamento