Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

“Non farti influenzare, proteggi la tua salute”, al via la campagna antinfluenzale

Nel 2017 l’influenza ha colpito 82mila persone in provincia di Modena, con esiti anche gravi. 126.000 le dosi già acquistate dall’Azienda sanitaria con l’obiettivo di aumentare la copertura

Ha preso il via lunedì 5 novembre la campagna di vaccinazione antinfluenzale gratuita per le persone più fragili, tra cui anziani, adulti con più di 65 anni, bambini e pazienti con patologie croniche, donne in gravidanza e operatori sanitari e socio-sanitari. L’Azienda USL di Modena, insieme a Ordine dei Medici, Federazione dei Medici di Medicina Generale (FIMMG) e Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) di Modena, ribadisce l’importanza della vaccinazione per proteggersi dall’influenza, ormai alle porte. Lo scorso anno l’epidemia ha colpito 82mila persone in provincia di Modena, con 19 casi gravi e 5 decessi: numeri che evidenziano la sottovalutazione in merito alla sua pericolosità e ai costi sociali, elevatissimi.

Proprio per questo la campagna vaccinale ha il duplice obiettivo di proteggere le categorie più a rischio di complicanze, vaccinandole direttamente oppure vaccinando chi sta loro accanto, e garantire il corretto funzionamento dei servizi essenziali, sanità in primis. Tra le iniziative promosse nell’ambito della campagna, infatti, diverse riguardano gli operatori sanitari e socio-sanitari, con l’obiettivo di migliorare il buon risultato raggiunto l’anno scorso: nel 2017 l’Azienda USL ha infatti vaccinato il 38,2% dei propri operatori, raddoppiando in 5 anni la copertura, su una media regionale del 29,6%.

Durante la scorsa campagna antinfluenzale sono state vaccinate 116.384 persone in provincia di Modena, di cui 87.400 tra gli over 64enni, con una copertura del 54,9%, superiore alla media regionale (53,1%). La Regione Emilia Romagna, confrontando le passate epidemie, stima un aumento del 22% circa di persone colpite (+125.000 casi).

Per la nuova campagna è stato effettuato un primo acquisto di 126.000 dosi: sono i Medici di medicina generale e i Pediatri ad effettuare il 97% dei vaccini, confermandosi figure centrali nell’informare e promuovere presso i propri assistiti una maggiore adesione alla vaccinazione. Numerose sono le categorie di persone che, oltre agli ultrasessantacinquenni, hanno diritto alla vaccinazione gratuita: l'attenzione si rivolge infatti anche alle persone portatrici di patologie croniche, alle persone affette da deficit immunitari e da diabete, alle donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, ai familiari e contatti di persone ad alto rischio di complicanze e agli addetti a rilevanti servizi pubblici, tra i quali la sanità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Non farti influenzare, proteggi la tua salute”, al via la campagna antinfluenzale

ModenaToday è in caricamento