Ingegneria dei tessuti: premio internazionale alla carriera per la prof.ssa Graziella Pellegrini

La Tissue Engineering and Regenerative Medicine International Society (TERMIS) assegna uno dei tre premi alla carriera alla ricercatrice Unimore Graziella Pellegrini. Il suo lavoro riguarda un fondamentale contributo nel campo dell’ingegneria tissutale e della medicina rigenerativa

Sono stati annunciati via web dalla prestigiosa Tissue Engineering and Regenerative Medicine International Society (TERMIS) i nomi dei vincitori dei tre riconoscimenti annuali: la Professoressa Graziella Pellegrini di Unimore per i risultati raggiunti durante la carriera scientifica, il Professor Martin J. Stoddart dell’AO Research Institute di Davos (Svizzera) per i risultati ottenuti a metà carriera e il dottor Jeroen Leijten dell’Università di Twente (Olanda) per i risultati raggiunti nella fase iniziale della sua carriera scientifica.

A causa delle limitazioni ai congressi in presenza dovuta alla pandemia di Covid-19 in corso, la cerimonia di premiazione si terrà durante il prossimo congresso mondiale che si terrà a Maastricht nel 2021.

“Sono molto onorata e soddisfatta per questo premio - dichiara Graziella Pellegrini, coordinatrice della terapia cellulare del Centro di Medicina Rigenerativa “Stefano Ferrari” e direttrice della ricerca e sviluppo di Holostem - che testimonia l’interesse crescente e condiviso verso le terapie avanzate e l’ingegneria di tessuti e l’apprezzamento della platea scientifica europea per i risultati ottenuti a vantaggio dei pazienti di tutta Europa”.

TERMIS è una società scientifica che ha come obiettivo il progresso dell’ingegneria dei tessuti e della medicina rigenerativa nel mondo per generare conoscenze orientate al miglioramento globale delle condizioni dei pazienti.

In quest’ottica il premio per i risultati ottenuti durante la carriera (Career Achievement Award) viene annualmente attribuito ad un ricercatore affermato che ha contribuito significativamente e a lungo termine all’avanzamento dell’ingegneria dei tessuti e della medicina rigenerativa, attraverso un’eccezionale e continuativo contributo nel campo, anche mediante importanti pubblicazioni scientifiche.

“Il premio testimonia il ruolo chiave della Professoressa Pellegrini nello sviluppo del primo farmaco formalmente a base di cellule staminali approvato dall’Agenzia Europea del Farmaco - ricorda il Rettore di Unimore, Carlo Adolfo Porro - che ha contribuito, insieme agli altri risultati ottenuti dai ricercatori del Centro di Medicina Rigenerativa e dal nostro spin-off universitario Holostem, a rafforzare l’immagine di Unimore e di Modena come eccellenza internazionale nel campo delle cellule staminali”.

Questo premio prestigioso, che richiede ai vincitori comprovata eccellenza e riconoscimento internazionale - aggiunge l’Amministratore Delegato di Holostem, Marco Dieci - motiva ancora di più i nostri sforzi per mettere a disposizione dei pazienti di tutta Europa le terapie avanzate sviluppate in collaborazione con la ricerca universitaria e portate sul mercato da Holostem per trattare malattie rare e gravissime senza alternative terapeutiche”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion e autocisterna si scontrano e prendono fuoco, una vittima in Autosole

  • Accademia Militare, per la prima volta una donna è la più meritevole fra gli Allievi

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nominati gli ambasciatori 2020 della Confraternita del Gnocco d'Oro

  • Contagi, 81 nel modenese. Due decessi e due ingressi in Terapia Intensiva

  • Test sierologici gratuiti in farmacia, è necessario prenotare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento