Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Giorno di insediamento per Luca Masini, nuovo Procuratore capo

In arrivo da Salerno, sostituisce il compianto Giovagnoli. Si dice molto soddisfatto del nuovo incarico: "Oggi assumo un impegno nei confronti di tutti i cittadini"

“Sono emozionato e sono molto contento, il mio primo pensiero va al collega Paolo Giovagnoli che è mancato prematuramente. Io spero di essere alla sua altezza". Queste le prime parole di Luca Masini ai microfoni della stampa modenese. Il nuovo Procuratore capo si è recato stamattina in Tribunale per il passaggio formale dell'insediamento, dopo la nomina giunta nelle scorse settimane. Il primo pensiero è stato dunque per il suo predecessore, tragicamente scomparso per un malore nel luglio dello scorso anno.

Masini, 56 anni, ha alle spalle 30 anni di servizio, in particolare nelle procure distrettuali antimafia e in ultimo presso la Procura di Salerno. "Oggi assumo un impegno nei confronti di tutta la popolazione della provincia, nei confronti dei cittadini e dei colleghi. È un impegno di mezzi e dedicherò ogni mia risorsa in questo nuovo incarico. Ponendomi in un’ottica di totale servizio dei cittadini, come dev’essere. Quindi non al vertice ma alla base, come una piramide rovesciata".

"Cosa mi aspetto dai modenesi? Io mi aspetto il meglio e sono molto contento di questo incarico - ha dichiarato Masini - Modena è una realtà complessa se non sbaglio è la terza provincia in Italia per reddito pro capite. Quindi mi aspetto tanto tanto lavoro. Questo è il mio settimo ufficio giudiziario, ho girato tutt’Italia e credo molto nella necessità di cambiare, perchè il cambiamento genera sempre miglioramento e genera nuovi stimoli e sono sicuro che questa sarà una realtà stimolante”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno di insediamento per Luca Masini, nuovo Procuratore capo

ModenaToday è in caricamento