rotate-mobile
Attualità

Impianti sportivi, Modena fa il punto sugli investimenti

Riqualificazioni al PalaMolza al Braglia al Palapanini, nelle palestre e sui campi da calcio. Le sette nuove aree fitness nei parchi e le attività di sostegno alla pratica sportiva

Dal PalaMolza al Braglia, dalla nuova palestra Sigonio agli interventi per la piscina Dogali e il campo scuola di atletica, dal nuovo skatepark alle aree fitness nei parchi. Il convegno “Sport e impatto sociale. Buone pratiche e prospettive a Modena” che si è svolto nella mattina di sabato 20 gennaio al Laboratorio aperto, è stato l’occasione per fare il punto sugli investimenti effettuati dall’amministrazione comunale negli ultimi cinque anni, anche con risorse del Pnrr, per il miglioramento e la riqualificazione degli impianti sportivi modenesi.

Tra i più recenti ci sono il Palamolza, rinnovato con una nuova copertura, l’ampliamento del campo per la pallamano e interventi di efficientamento energetico (per un investimento di un milione e mezzo di euro), e la costruzione della nuova palestra polifunzionale Sigonio che sarà dedicata principalmente al basket (con un investimento di quasi cinque milioni di euro). Negli ultimi cinque anni sono stati numerosi anche i lavori ai due principali impianti cittadini: lo stadio Braglia, per coperture, rifacimento bagni, ripristino dei gradoni, sistema di illuminazione e, da realizzare, la creazione di una cabina elettrica; il Palapanini, con il rifacimento della copertura, l’adeguamento strutturale delle tribune, la ristrutturazione di bagni e scale, il rinnovo della sala hospitality e del sistema antincendio.

Grazie alle risorse del Pnrr, che ammontano a 7 milioni e mezzo, sono stati effettuati interventi di riqualificazione al campo da baseball mentre sono in partenza quelli alle Dogali, e sono iniziati i lavori per la costruzione di un nuovo skatepark dedicato a skateboard e bmx. Nel 2021, inoltre, sono stati completamente rinnovati i due campi da calcio Guidi e Rognoni.

Al campo scuola di atletica, è stato completato il primo stralcio dei lavori (per un investimento di 1 milione 300 mila euro) con l’ampliamento della palestra indoor, la nuova area dedicata ai lanci, la nuova sala muscolazione e il rinnovo degli spogliatoi. A breve inizieranno i lavori del secondo stralcio (del valore di 1 milione e mezzo di euro) per la realizzazione di un nuovo fabbricato destinato a uffici, una nuova sala polivalente e un ambulatorio per le visite medico-sportive.

Negli ultimi due anni sono state rifatte anche le pavimentazioni del PalaMadiba e delle palestre Marconi e Barbieri Braglia, ed è stato rinnovato lo skatepark Le Gobbe.

A partire dal 2021 sono state installate sette nuove aree fitness nei parchi cittadini: in via Donati, al parco Melotti a Cognento, al parco Berlinguer a Modena est, al parco di via Boccaccio alla Sacca, e nei parchi della Resistenza, Caduti della Fanfara (alla Madonnina) e XXII Aprile. Sono state rinnovate, inoltre, le attrezzature già presenti al parco Ferrari.

Sono in corso, invece, i lavori per la costruzione di un nuovo campo da calcio a Villanova e in via di ultimazione quelli per la ricostruzione della palestra Carducci.

La pandemia di Covid ha impattato moltissimo sul mondo sportivo, e l’amministrazione è intervenuta rinegoziando i contratti con le piscine comunali, approvando sconti sui canoni per gli impianti sportivi e con i bandi “Riprendiamoci lo sport” che hanno erogato contributi a società e polisportive.

Tra le azioni messe in campo per sostenere la pratica sportiva il bando Sos sport, in costante crescita, i percorsi formativi per le società sportive, gli appuntamenti sportivi gratuiti nei parchi e nelle arre verdi con Sport Liberamente e Sport nei parchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti sportivi, Modena fa il punto sugli investimenti

ModenaToday è in caricamento