rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità Centro Storico / Via Emilia

La Chiesa del Voto nuova sede dell'associazione Modena Musica Sacra

Il Comune di Modena ha sottoscritto un accordo con l’Associazione che vi svolgerà le proprie attività e garantirà custodia, valorizzazione e apertura al pubblico

Sarà l’associazione Modena Musica Sacra a curare la gestione, l’apertura al pubblico e la valorizzazione della chiesa del Voto, utilizzandola come sede per lo svolgimento delle proprie attività musicali.

L’affidamento all’associazione, costituita nel 2020 dai coristi che provenivano dalla Cappella musicale del Duomo di Modena, è stato approvato, infatti, nei giorni scorsi dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi, attraverso la sottoscrizione di un accordo che ha l’obiettivo di favorire la fruizione, l’utilizzo e la valorizzazione della chiesa, riconosciuta come uno dei più importanti edifici religiosi del centro storico di Modena sia per la sua vicinanza al Duomo sia per il suo profilo devozionale, storico e artistico.

L’accordo disciplina la custodia e l’uso della chiesa da parte di Modena musica sacra, ferma restando la sua destinazione al culto cattolico e la possibilità per l’Arcidiocesi di Modena e Nonantola di utilizzarla per le funzioni religiose come, per esempio, quelle tradizionalmente organizzate in occasione di Sant’Omobono.

L’associazione Modena musica sacra, che ha come oggetto la diffusione della musica sacra di alto livello, attraverso l’ascolto dal vivo, lo studio e l’approfondimento, utilizzerà la chiesa per le proprie attività musicali e, allo stesso tempo, garantirà il libero accesso ai fedeli e al pubblico in orari prestabiliti. Si impegna, inoltre, a custodire la chiesa e tutto ciò che contiene e a garantire la sorveglianza durante l’apertura al pubblico. Potrà, infine, alloggiare in chiesa i propri strumenti musicali e le strumentazioni tecnologiche.

Il Comune di Modena concede gratuitamente l’immobile e si fa carico del pagamento delle utenze e della manutenzione ordinaria e straordinaria.

L’accordo ha una durata di dieci anni rinnovabili previo accordo tra le parti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Chiesa del Voto nuova sede dell'associazione Modena Musica Sacra

ModenaToday è in caricamento