Innovazione tecnologica, a Pavullo un laboratorio analisi all’avanguardia

Tecnologie di ultima generazione a disposizione degli operatori sanitari Ausl nel laboratorio dell'Ospedale

Innovazione e tecnologia di ultima generazione per assicurare a tutti i cittadini una pronta risposta alle loro necessità di salute. Dopo i lavori di adeguamento, il laboratorio analisi dell’Ospedale di Pavullo è stato riconsegnato ai suoi operatori in una veste rinnovata: gli interventi effettuati sono stati illustrati in occasione di un incontro a cui hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni locali, professionisti e il Direttore generale dell’Azienda USL di Modena.

Il rinnovo del laboratorio dell’Ospedale di Pavullo fa parte del piano di investimenti che l’Azienda USL di Modena sta implementando per potenziare spazi e dotazioni tecnologiche in tutta la rete dei laboratori analisi della provincia che fanno capo al Dipartimento Interaziendale di Medicina di Laboratorio ed Anatomia Patologica diretto dal dottor Tommaso Trenti.

A Pavullo il rinnovo dei locali e delle infrastrutture ha permesso di ospitare tecnologie analitiche di ultima generazione: due apparecchi di chimica clinica, due di immunometria, due di coagulazione e due di ematologia. Gli operatori guidati dalla dottoressa Fabiola Giovannini, che da maggio 2018 è responsabile del Laboratorio analisi, e dalla coordinatrice Delia Gherardi avranno dunque a disposizione un parco tecnologico di alto livello per eseguire esami di laboratorio, in particolare in emergenza e urgenza per i pazienti ricoverati.

L’équipe è oggi composta da biologi e tecnici di laboratorio che effettuano la batteria completa di esami ematochimici di routine per utenti interni e esterni, pazienti in terapia anticoagulante orale, pazienti seguiti dalle cure domiciliari e pazienti ricoverati nelle Unità Operative/Servizi Ospedalieri. Il laboratorio è attivo 24 ore su 24, sette giorni alla settimana, ed è parte del network dei laboratori del sistema di diagnostica provinciale ed opera in piena integrazione con il laboratorio provinciale BLU dell’ospedale di Baggiovara: i cittadini del Frignano possono dunque accedere a tutti gli esami richiesti, anche i più complessi (senza tempi di attesa in quanto il centro prelievi di Pavullo è ad accesso diretto senza necessità di prenotazione), e tutti i risultati sono raccolti in un percorso diagnostico unico con un referto finale consegnato al paziente, anche al domicilio per via informatica, indipendentemente dalla sede d’esecuzione degli accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2018 il laboratorio di Pavullo ha eseguito più di 390.000 esami, vale a dire circa 1100 test ogni giorno, garantendo le emergenze e le urgenze per tutti i ricoverati dell’Ospedale e tutte le richieste di esami dei cittadini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

Torna su
ModenaToday è in caricamento