menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unimore, sessione online per 21 laureandi e le laureande in Fisioterapia

Un Corso di laurea sempre molto richiesto nell’ambito delle Professioni Sanitarie di Unimore e in vetta alle classifiche Censis per la qualità della didattica e la elevata occupabilità

Per il Corso di Laurea in Fisioterapia attivato presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia di Unimore con sede a Reggio Emilia sono giorni intensi per portare a conclusione il percorso di studio di 21 nuovi/e professionisti/e della riabilitazione. Per l’occasione è stata attivata una commissione di laurea composta da 11 docenti tra personale universitario e professionisti dell’AUSL-IRCCS di Reggio Emilia e altre Aziende convenzionate con l’Università. Ai lavori della commissione partecipano inoltre due rappresentanti dell’Ordine professionale Fisioterapisti e un membro del Ministero della Salute.

Si inizia lunedì 21 dicembre, alle ore 10.30, con l’Esame di Stato che abilita all’esercizio della professione che sarà seguito martedì 22 dicembre, alle ore 17.30, dalle dissertazioni delle tesi di laurea e dalle proclamazioni. Tutto rigorosamente online secondo quanto stabilito dai provvedimenti nazionali anti Covid-19 di dicembre.

“Portare alla laurea più di due terzi degli iscritti nella prima sessione utile è certamente un bel risultato - dichiara il Prof. Enrico Clini, Presidente del Corso di Laurea - reso possibile grazie allo sforzo di tanti/e e nonostante le note limitazioni imposte dalla epidemia da Coronavirus. A studenti e studentesse, alle tutor del corso di laurea, al personale docente, ai tecnici e colleghi delle AUSL-IRCCS di Reggio Emilia, dell’AUSL e dell’AOU di Modena e delle numerose strutture sanitarie private convenzionate va il mio ringraziamento personale. Tutti hanno mostrato una disponibilità eccezionale in un periodo difficile.  Un sentito ringraziamento va anche a relatori relatrici come ai correlatori e correlatrici di tesi che hanno sostenuto studenti e studentesse in questo percorso. Da domani per i nostri laureati e laureate si aprono importanti prospettive sul mondo del lavoro offerte proprio dalla tipologia professionalizzante del diploma di Laurea ottenuto. Anche in questa occasione il ciclo di studi si conclude con reciproca soddisfazione di laureati/e, docenti e tutor il che conferma la tradizione di eccellenza che questo Corso di Laurea detiene da anni”.

“Si conclude in questi giorni – aggiunge la Dott.ssa Stefania Costi, coordinatrice del Corso di Laurea – il percorso di studi per 21 studenti e studentesse che hanno potuto acquisire tutte le competenze professionali di base attraverso un adeguato periodo di formazione sul campo. Siamo riusciti infatti a far svolgere i tirocini in presenza con la massima sicurezza e permettere così a laureandi e laureande di terminare gli studi in corso. Tirocini svolti nel rispetto delle regole anti-Covid e nessuno ha interrotto, nemmeno per un giorno le attività. Questo obiettivo è stato raggiunto grazie alla pronta e flessibile riorganizzazione del calendario didattico che ci ha visto impegnati con attività online nei periodi di maggiore restrizione, ma il costante dialogo con le Aziende sanitarie ci ha permesso di riprendere le attività in presenza non appena possibile, adattandole alle nuove esigenze, con un monitoraggio continuo da parte delle tutor del Corso e la collaborazione della Sorveglianza Sanitaria delle Aziende convenzionate, per l’effettuazione dei test necessari ad accedere alle strutture sanitarie”.

Il Corso di Laurea in Fisioterapia gode da sempre grande interesse da parte dei giovani tanto da essere il più richiesto tra i Corsi di Laurea nelle Professioni Sanitarie di Unimore con un indice di affollamento che va oltre i 12 candidati/e per ogni posto. 

Un Corso che mantiene un buon equilibrio di genere che si riflette anche tra i 21 laureandi di questa sessione: 11 femmine e 10 maschi. Per quanto riguarda la provenienza geografica: il 76% dei laureandi/e risiede nelle province di Reggio Emilia e Modena, il 24% arriva invece dalla Lombardia, dal Friuli e dalla Basilicata.

A conferma poi dell’elevata preparazione dei laureandi/e, tutti/e si presentano alla laurea con un voto medio superiore a 100.

Tra gli argomenti di tesi portati in discussione si ha conferma inoltre del continuo espandersi della disciplina oltre gli ambiti tradizionali. Si affiancano alla riabilitazione neurologica, ortopedica e infantile, argomenti come la riabilitazione oncologica fino ai bisogni riabilitativi delle persone che si sono ammalate di COVID-19. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento