rotate-mobile
Attualità Nonantola

Nonantola, lavori alla Centrale termica del comparto San Francesco danneggiata dall’alluvione

Un investimento da 1,2 milioni di euro che potenzierà anche l'aspetto di ecosostenibilità dell'impianto

A Nonantola sono i corso i lavori alla centrale termica di cogenerazione del comparto San Francesco, colpita il 6 dicembre del 2020 duramente dalle acque alluvionali del Panaro. In particolare all’interno della sala interrata si depositarono oltre 2 metri di fango e gli apparati furono irrimediabilmente danneggiati. 

Durante il 2021 sono stati eseguiti dei lavori “provvisori” per poter garantire il servizio di riscaldamento e raffrescamento al quartiere e alle attività commerciali collegate. Sempre nel corso dell’anno è stata assegnata la riprogettazione completa a uno dei più rinomati studi ingegneristici dell’intera provincia di Modena. 

Undici mesi dopo dalla rotta del Panaro, ha preso il via il cantiere del nuovo cogeneratore e il lavori dureranno circa 7 mesi.  Il nuovo sistema, per un investimento di circa 1.200.000 Euro, sarà eco-sostenibile grazie a caldaie di ultima generazione e al nuovo impianto di produzione elettrica che consentirà di immettere nuovamente in rete l’energia prodotta dalla centrale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonantola, lavori alla Centrale termica del comparto San Francesco danneggiata dall’alluvione

ModenaToday è in caricamento