menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Emilia Est, partono i lavori per il nuovo tratto di pista ciclabile

Da lunedì 29 marzo senso unico alternato regolato da semaforo nei pressi di viale Caduti sul lavoro. L’intervento è coordinato con quello della rotatoria per ridurre al minimo i disagi

Prende il via l’intervento relativo all’ultimo stralcio di lavori per il completamento del percorso ciclopedonale su via Emilia est nel tratto tra viale Caduti sul lavoro, all’altezza dell’accesso al parcheggio dell’area commerciale Obi e via Folloni nella zona Fossalta. Per consentire lo svolgimento delle attività, sarà attivato un cantiere mobile con restringimento della carreggiata e senso unico alternato regolato da impianto semaforico.

Le lavorazioni prenderanno il via nel tratto davanti alla struttura commerciale Obi, vicino al cantiere in corso per la realizzazione della rotatoria tra via Emilia est e viale Caduti sul lavoro, attualmente chiuso all’altezza dell’intersezione (per i mezzi diretti in viale Caduti sul lavoro, compresi i mezzi pesanti, il percorso alternativo consigliato prevede: via Emilia est, tangenziale Pasternak, uscita 3 della tangenziale, viale Indipendenza e viale Caduti sul lavoro).

Il cantiere mobile della ciclabile occuperà un’area di circa 30 metri di lunghezza e si sposterà progressivamente in direzione periferia. Sarà coordinato con quello della rotatoria per consentire la riduzione al minimo dei disagi sulla circolazione stradale. Gli interventi, che si inseriscono nel quadro delle previsioni del Pums, il Piano urbano della mobilità sostenibile, arriveranno a conclusione in estate.

I lavori del percorso ciclopedonale costituiscono il terzo e ultimo stralcio dell’intervento di realizzazione della pista che dal ponte sulla tangenziale arriva fino a via Scartazza, per una lunghezza 1,5 chilometri. Il percorso ha una lunghezza pari a circa 680 metri e si sviluppa sempre sul lato sud della via Emilia est per dare continuità al precedente tratto e riconnettersi con quello già presente tra via Folloni e via Scartazza.

L’intervento, che viene realizzato dal raggruppamento temporaneo di imprese costituito da Emiliana Asfalti srl di San Felice sul Panaro e Pignatti Dario srl di Ravarino, ha un valore complessivo di 670 mila euro, per metà in autofinanziamento dal Comune e per metà coperto da un finanziamento regionale per la “Realizzazione di ciclovie di interesse regionale e promozione della mobilità sostenibile” nel quadro del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020.

Con l’ultimazione del percorso sarà completata la ciclovia lungo tutto l’asse di via Emilia est, collegando il centro di Modena ai confini della città, alle aree industriali e alle frazioni verso Castelfranco. La pista verrà inoltre connessa con la rete di viale Caduti sul Lavoro, con il percorso natura in prossimità del torrente Tiepido e con la rete cicloviaria intercomunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 1.151 nuovi positivi in regione. Modena prima provincia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Uccide la moglie malata poi chiama i Carabinieri, dramma a Vignola

  • Cronaca

    Castelvetro, operaio ferito nel cantiere dell'ex Vecchia Cantina

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento