Incidente Barcaiuolo, nell'altra corsia erano già emerse (e risolte) le anomalie

Oggi in Regione il punto sulal situazione della A1 dopo l'incidente al consigliere modenese di Fratelli d'Italia, le cui condizioninel frattempo migliorano

La Regione vigilerà "perchè sia assicurata" da parte di Autostrade una "adeguata manutenzione e che siano scongiurati altri gravi incidenti". La promessa è dell'assessore ai Trasporti, Andrea Corsini, dopo l'incidente in A1 nel quale è rimasto ferito nei giorni scorsi il consigliere regionale Fdi Michele Barcaiuolo, causato dal distacco di un massetto del viadotto Panaro.

In proposito Corsini ha portato oggi al question time la ricostruzione fornita da Autostrade. Nell'autunno 2019 a seguito di controlli "era emersa la necessità di un intervento di manutenzione straordinaria che prevedesse il completo rifacimento di tutte le linee di giunto delle carreggiate nord e sud" in corrispondenza del viadotto. Affidati alla impresa Infrastrutture e consolidamenti, i lavori sono stati eseguiti nell'aprile-maggio 2020. Ma dopo il cantiere "sono emerse nella carreggiata sud anomalie contestate immediatamente all'impresa" e "risolte prontamente", relaziona ancora Corsini, ricorrendo ad un'altra azienda. In carreggiata nord, dove è avvenuto il distacco, invece "non erano ancora emersi segnali evidenti di ammaloramenti, sebbene fossero in programma in via cautelativa interventi di manutenzione straordinaria".

Detrito sfonda il parabrezza, gravemente ferito Michele Barcaiuolo

​In ogni caso a seguito dell'incidente è stata "avviata contestazione dei lavori eseguiti a maggio anche relativamente alla carreggiata nord". Ma Autostrade ha avviato anche istruttoria interna "al fine di ricostruire nel dettaglio la tipologia e la modalità di esecuzione e controllo delle responsabilità delle attività di manutenzione".

A chiedere lumi è stato Fratelli d'Italia, il partito di Barcaiuolo, con il capogruppo Marco Lisei: "E' l'occasione- spiega- per chiedere ad Autostrade chiarimenti e una maggiore attenzione alla manutenzione. Mi auguro la Regione faccia sentire la sua voce, ci fa piacere che l'azienda si sia mossa, sicuramente qualcosa non è andato".

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento