rotate-mobile
Attualità Amendola / Strada Panni

Via Panni, lavori per rallentare le auto in prossimità del sottopasso

Iniziati i lavori per realizzare due intersezioni rialzate e tre attraversamenti ciclopedonali rialzati per ridurre la velocità dei veicoli in vista dell'apertura del sottopasso

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

In vista della conclusione dei lavori a cura di Ferrovie Emilia-Romagna di realizzazione del sottopasso stradale di via Panni - che dovrebbe avvenire in poche settimane - hanno preso avvio anche i lavori di realizzazione sulla via di cinque elementi rialzati per ridurre la velocità dei veicoli e aumentare la sicurezza stradale. Si tratta di due intersezioni rialzate, tra le vie Panni-Giambellino-Ribera e tra le vie Panni-Gibellini, e di tre attraversamenti ciclopedonali rialzati, vicini a via Jodi, via Coppi e via Botticelli, compatibili con il trasporto pubblico.

Per consentire gli interventi, fino all’8 marzo lungo via Panni in corrispondenza dei lavori, sono previsti restringimenti e la circolazione, con un limite massimo di 30 chilometri all’ora, sarà a senso unico alternato con diritto di precedenza ai veicoli aventi la propria semicarreggiata libera, regolata attraverso movieri o impianto semaforico. Nelle strade laterali interessate dai lavori (Botticelli, Gibellini, Jodi, Ribera, Giambellino), sarà di volta in volta sospesa la circolazione stradale all’altezza dell’incrocio con via Panni e verrà segnalato sul posto il percorso alternativo per raggiungere la via. Il punto sui lavori del sottopasso e degli elementi di rallentamento della marcia sarà fatto nel corso di una assemblea pubblica che si svolgerà il prossimo 27 febbraio.

Il superamento del passaggio a livello di via Panni, con un intervento del valore di circa 5 milioni di euro avviato a luglio 2022, è stato reso necessario dalla prossima introduzione del Sistema di Controllo Marcia Treno che aumenterà la sicurezza della circolazione ferroviaria ma determinerà anche un allungamento dei tempi di chiusura dei passaggi a livello.

Il nuovo asse di via Panni, con il sottopasso stradale affiancato da un percorso ciclopedonale, è stato realizzato leggermente scostato rispetto al precedente percorso. Nell’area del capolinea dell’autobus è stata realizzata una rotatoria che consentirà di accedere al parcheggio del parco Amendola attraverso un tratto stradale di collegamento nord-sud che è stato realizzato in superficie a fianco della linea ferroviaria.

In linea con le previsioni del Pums, il Piano urbano per la mobilità sostenibile, nell’area è prevista una revisione complessiva della mobilità, con percorsi ciclopedonali e la realizzazione di un ulteriore nuovo collegamento stradale e due rotatorie tra via Giardini e stradello San Giuliano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Panni, lavori per rallentare le auto in prossimità del sottopasso

ModenaToday è in caricamento