Attualità

Le scuole modenesi si preparano al nuovo anno, lavori di manutenzione per 3 milioni

Lavori a coperture, impianti elettrici, edilizia, di prevenzione incendi e superamento barriere architettoniche. Interventi più corposi alle Carducci, Pascoli e Sigonio

Nelle scuole modenesi sono in corso lavori di manutenzione straordinaria a coperture, impianti elettrici, edilizia e di adeguamento alle normative incendi e barriere architettoniche a cura del Comune di Modena per complessivi 3 milioni e mezzo di euro lordi. Alle attività di manutenzione programmate nel corso dell’anno ed effettuate, come sempre, nei mesi estivi, quando le scuole sono chiuse, si aggiungono inoltre alcuni interventi più corposi già avviati alle scuole Carducci, Pascoli e Sigonio.

“È importante – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Giulio Guerzoni – continuare a rinnovare il patrimonio pubblico, a partire dalle scuole, anche in funzione di una maggiore sicurezza degli edifici, ad esempio con gli interventi per la certificazione antincendi. Sull’edilizia scolastica e sulla sicurezza degli istituti ci aspettiamo che il Governo nazionale batta un colpo e che non venga smantellato il sistema di contributi che negli ultimi anni ha permesso a tutti i Comuni di trovare risorse indispensabili per effettuare gli interventi”.

Alle scuole primaria Leopardi, Sant’Agnese Bellaria e secondaria di primo grado Marconi, oltre al Palapanini, sono in corso lavori di manutenzione straordinaria delle coperture per un importo complessivo di 200 mila euro lordi. Alle scuole dell’infanzia Villaggio Zeta, Simonazzi e Lippi, alle primarie e dell’infanzia Collodi, alla secondaria di primo grado Ferraris sono invece in corso lavori di riqualificazione funzionale degli impianti elettrici degli edifici oltre a opere edili accessorie per un importo di 300 mila euro lordi. Alla scuola Giovanni XXIII sono invece in corso lavori di adeguamento alla normativa di prevenzione incendi e al superamento delle barriere architettoniche per un importo complessivo pari a 515 mila euro lordi. Mentre alle scuole dell’infanzia Villaggio Artigiano (Lippi), Cimabue, Tamburini, Saluzzo, Barchetta, Toniolo, Boccherini, San Pancrazio, Andersen, Costa, Saliceto Panaro e Anderlini sono invece in corso lavori di adeguamento degli impianti di illuminazione di sicurezza per l’evacuazione e gli impianti antincendio, per complessivi 560 mila euro. Interventi di adeguamento alla normativa della prevenzione incendi (Certificato prevenzione incendi 2018) stanno interessando gli edifici scolastici e nelle palestre curriculari delle scuole secondarie di primo grado Ferraris e Lanfranco e alle scuole primaria e secondaria di primo grado Sola Begarelli, per un appalto di 950 mila euro. Un ulteriore appalto di 950 mila euro è invece destinato agli interventi per i Cpi 2018 alle scuole primarie Rodari, Don Milani e Leopardi.

A questi interventi si aggiungono lavori minori di manutenzione di falegnameria, edilizia, impiantistica, elettrica e idraulica effettuati da personale interno all’Amministrazione o con appalti quadro.

Hanno preso il via a metà giugno, inoltre, il primo stralcio di lavori di rifacimento del tetto e consolidamento, miglioramento sismico e ristrutturazione delle scuole primaria Pascoli e secondaria di primo grado San Carlo, per un importo a base di gara di 550 mila euro, mentre nelle settimane scorse sono partiti i lavori di rifacimento della palestra alle scuole medie Carducci, per un costo complessivo di circa 3 milioni 500 mila euro più Iva. Prosegue infine l’intervento di restauro, riparazione, miglioramento sismico e rifunzionalizzazione del Liceo Sigonio, per un valore complessivo di 9 milioni di euro, con termine previsto per il mese di febbraio 2020.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le scuole modenesi si preparano al nuovo anno, lavori di manutenzione per 3 milioni

ModenaToday è in caricamento