San Cesario, iniziati i lavori per la nuova palestra di via Ghiarelle

Il Sindaco Zuffi: "Un salto qualitativo per lo sport locale"

Sono cominciati nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione della nuova palestra comunale con tensostruttura che sorgerà all’interno del Centro Sportivo di via Ghiarelle nel Comune di San Cesario sul Panaro. Attrezzata e moderna, sarà utilizzabile dalle società sportive e dagli atleti di diverse discipline, come calcetto, basket e pallavolo, e andrà a completare l’area sportiva esistente già dotata di parcheggi per atleti e per il pubblico oltre all’edificio spogliatoi. I lavori dureranno circa 6 mesi, con ultimazione e inaugurazione entro la metà del mese di febbraio 2020. L’intervento comporterà una spesa complessiva di 570.000 euro, comprensiva di fornitura di arredi, attrezzature, tunnel di collegamento, spese tecniche e spese per direzione lavori e collaudi.

"Grazie a questa opera – spiega il Sindaco Francesco Zuffi -, i cittadini di San Cesario avranno a disposizione uno spazio moderno e funzionale per la pratica sportiva. Nei prossimi mesi ci metteremo al lavoro per organizzare al meglio le attività che saranno ospitate dalla nuova palestra. Oltre a riqualificare l’area e impreziosire il centro sportivo comunale, questo investimento farà fare un salto qualitativo allo sport locale: gli spazi per le attività saranno di fatto raddoppiati, e avremo una struttura per ospitare grandi eventi, dato che sarà installata una tribuna con 99 posti complessivi. Un investimento necessario – conclude Zuffi - perché ormai da diversi anni l’attuale palestra scolastica è sfruttata al massimo della sua capienza, e non permette di dare risposta alle tante richieste di spazi che sono pervenuti dalle associazioni sportive del territorio, ma anche da privati cittadini e gruppi di amici, che da oggi avranno nuove opportunità per il proprio tempo libero”.

Gli accessi alla palestra saranno principalmente due, uno per il pubblico e uno per gli atleti di fronte agli spogliatoi esistenti, mentre le altre porte saranno realizzate per il deflusso di emergenza e tutte saranno dotate di maniglione antipanico, mentre i nuovi percorsi pedonali collegheranno separatamente i parcheggi agli ingressi e agli spogliatoi.

Illuminata con 18 punti luce a led e un moderno sistema di riscaldamento e raffrescamento, il tetto sarà realizzato con archi in legno lamellare, mente il doppio telo di copertura è realizzato con membrane certificate dal ministero degli interni e testate a resistenza ed invecchiamento secondo le normative vigenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Scontro sulla Nazionale per Carpi, morto un automobilista

  • Travolta lungo via Giardini, grave una 52enne soccorsa dall'eliambulanza

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

Torna su
ModenaToday è in caricamento