San Cesario, iniziati i lavori per la nuova palestra di via Ghiarelle

Il Sindaco Zuffi: "Un salto qualitativo per lo sport locale"

Sono cominciati nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione della nuova palestra comunale con tensostruttura che sorgerà all’interno del Centro Sportivo di via Ghiarelle nel Comune di San Cesario sul Panaro. Attrezzata e moderna, sarà utilizzabile dalle società sportive e dagli atleti di diverse discipline, come calcetto, basket e pallavolo, e andrà a completare l’area sportiva esistente già dotata di parcheggi per atleti e per il pubblico oltre all’edificio spogliatoi. I lavori dureranno circa 6 mesi, con ultimazione e inaugurazione entro la metà del mese di febbraio 2020. L’intervento comporterà una spesa complessiva di 570.000 euro, comprensiva di fornitura di arredi, attrezzature, tunnel di collegamento, spese tecniche e spese per direzione lavori e collaudi.

"Grazie a questa opera – spiega il Sindaco Francesco Zuffi -, i cittadini di San Cesario avranno a disposizione uno spazio moderno e funzionale per la pratica sportiva. Nei prossimi mesi ci metteremo al lavoro per organizzare al meglio le attività che saranno ospitate dalla nuova palestra. Oltre a riqualificare l’area e impreziosire il centro sportivo comunale, questo investimento farà fare un salto qualitativo allo sport locale: gli spazi per le attività saranno di fatto raddoppiati, e avremo una struttura per ospitare grandi eventi, dato che sarà installata una tribuna con 99 posti complessivi. Un investimento necessario – conclude Zuffi - perché ormai da diversi anni l’attuale palestra scolastica è sfruttata al massimo della sua capienza, e non permette di dare risposta alle tante richieste di spazi che sono pervenuti dalle associazioni sportive del territorio, ma anche da privati cittadini e gruppi di amici, che da oggi avranno nuove opportunità per il proprio tempo libero”.

Gli accessi alla palestra saranno principalmente due, uno per il pubblico e uno per gli atleti di fronte agli spogliatoi esistenti, mentre le altre porte saranno realizzate per il deflusso di emergenza e tutte saranno dotate di maniglione antipanico, mentre i nuovi percorsi pedonali collegheranno separatamente i parcheggi agli ingressi e agli spogliatoi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Illuminata con 18 punti luce a led e un moderno sistema di riscaldamento e raffrescamento, il tetto sarà realizzato con archi in legno lamellare, mente il doppio telo di copertura è realizzato con membrane certificate dal ministero degli interni e testate a resistenza ed invecchiamento secondo le normative vigenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Precipita nel vuoto durante un'escursione, muore un 63enne modenese

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

Torna su
ModenaToday è in caricamento