rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Attualità

Lavori nelle scuole modenesi: adeguamento sismico e recupero dei beni storici

All’istituto Barozzi sono quasi terminati i lavori di rifacimento dei servizi igienici e sono in corso di realizzazione le opere di miglioramento sismico dell’edificio, mentre all’istituto Venturi di via Belle Arti è stato completato il recupero del cortile interno ed è di prossima ultimazione il consolidamento della struttura a seguito del sisma del 2012

All’istituto d’arte Venturi di via Belle Arti, si stanno concludendo i lavori di  restauro del cortile interno “ad esedra”, centro dell’intero complesso monumentale e scolastico, compresi i lavori di restauro degli intonaci della facciata principale e del relativo portico di ingresso.

In particolare, i lavori, che termineranno all’inizio di ottobre, riguardato il recupero e la riqualificazione del cortile dell’esedra, restaurando il fondale ad emiciclo e la pavimentazione del cortile, oltre al cortiletto retrostante, permettendo di completare così la quinta scenica che funge da fondale al cannocchiale visivo che partendo dal portico esterno ed attraversando l’atrio di accesso arriva alla statua dell’Ercole Farnese.

VIDEO | Riprende vita il cortile ad esedra dello storico Istituto Venturi

Infine, grazie ad una perizia di variante si è potuto procedere con i lavori di restauro degli intonaci, i tinteggi e gli stucchi della facciata principale e del  relativo portico di ingresso.

Oltre al recupero del cortile interno, è in corso di esecuzione anche un intervento strutturale, a seguito dei danneggiamenti subiti dal fabbricato  con il sisma del maggio 2012.

Gli interventi riguardano il rafforzamento dei solai di copertura, prevedendo il consolidamento della struttura con il parziale rifacimento della copertura lignea, la creazione di un sistema di controventi e la messa in opera di una cordolatura metallica in sommità alle murature dei sottotetti.

Tutte le opere sono eseguite in raccordo con la soprintendenza ai beni Archeologici, Belle Arti e Paesaggio di Bologna, che ha provveduto ad effettuare sopralluoghi fornendo importanti indicazioni sulle metodologie da adottare durante le lavorazioni e termineranno entro i primi giorni di ottobre.

I lavori, che complessivamente hanno comportato un investimento di circa un milione di euro, sono eseguite dalla ditta Edilcostruzioni srl di Teramo con la direzione lavori della Provincia di Modena.

Barozzi

All’istituto tecnico Barozzi di Modena sono in corso di esecuzione i lavori di rifacimento di sette blocchi bagni nell'ala dell'edificio prospiciente via Monte Kosica, ai piani rialzato primo e secondo. L’intervento, del costo complessivo di 300 mila euro, prevede anche la riorganizzazione interna degli spazi, il rifacimento degli impianti, la posa di nuovi pavimenti, rivestimenti, infissi e sanitari.

I lavori, iniziati ad agosto, proseguiranno fino a fine novembre e in accordo con la dirigenza scolastica, le attività di cantiere si svolgono in orario pomeridiano e durante i fine settimana, così da non ostacolare il regolare svolgimento delle attività didattiche.

Proseguono anche i lavori di miglioramento sismico della palazzina che affaccia su Via Cittadella, per un importo complessivo di due milioni 700 mila euro. Si tratta del secondo stralcio di interventi su un totale di tre, con un investimento complessivo di oltre otto milioni di euro, finanziati dalla Banca europea degli investimenti, con mutui a carico dello Stato e con risorse previste nel Pnrr che hanno interessato la palazzina su via Monte Kosica e che successivamente coinvolgeranno l’aula magna dell’istituto.

I lavori riguardano il  miglioramento sismico della struttura e interessano una porzione del Barozzi al piano seminterrato e al piano secondo e una porzione del Muratori al piano primo, mentre esternamente verranno realizzate due torri dissipative in grado di assorbire le forze orizzontali in caso di evento sismico. Attualmente i lavori interni di rinforzo di travi e pilastri sono terminati, che saranno poi collegati alle due torri, una volta realizzate. La Provincia gestisce l’edilizia scolastica superiore di 30 istituti scolastici con oltre 35 mila studenti che utilizzano 62 edifici, 25 palestre, oltre 1400 aule e 500 laboratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori nelle scuole modenesi: adeguamento sismico e recupero dei beni storici

ModenaToday è in caricamento