menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa Maria Luigia, "Lo chef Bottura si impegni per la sicurezza idraulica”

Il Comitato “Alluvionati non per caso” invita il titolare dell'hotel di sdradello Bonaghino a prendere a cuore il tema del nodo idraulico su cui si trova la sua attività, spesso soggetto a gravi criticità

Proprio nelle scorse ore lo chef Massimo Bottura è stato premiato come la 'migliore esperienza gastronomica del mondo del 2019' per Casa Maria Luigia, struttura ricettiva situata in stradello Bonaghino, nei pressi della località Fossalta. La notizia è stata l'occasione per un intervento di Francesco Cameroni, Presidente del Comitato “Alluvionati non per caso”, che ha voluto ricordare la situazione ambientale della zona, sperando di non attenuare la “spinta positiva” ma, anzi di moltiplicarla per un obiettivo comune in più.

"Stradello Bonaghino è adiacente ad uno dei nodi idraulici modenesi caratterizzato da alto rischio alluvionale perché - spiega il professor Cameroni - si trova in prossimità di alcune confluenze di acque superficiali: il torrente Grizzaga, che riceve l’acqua del canale Diversivo Martiniana, si immette nel torrente Tiepido, la Fossa Bernarda si unisce al Tiepido e, soprattutto, il Tiepido affluisce nel Panaro. Ma, i problemi più grossi si manifestano quando consideriamo la vulnerabilità del territorio. Per fare due esempi, molti non sanno che, ad oggi, non esiste argine sinistro del Panaro tra Fossalta e Ponte di Sant’Ambrogio: l’argine è la via Emilia. La cassa di espansione del Panaro, in vari decenni, è stata inaugurata più volte ma non è mai stata collaudata. Conseguenza: la cassa di espansione del Panaro è stata sempre utilizzata per metà della sua potenzialità."

"Allora, poiché lo chef Bottura e sua moglie hanno investito concretamente nel territorio e sono inevitabilmente coinvolti nelle dinamiche ambientali che circondano Casa Maria Luigia, li invito, a nome del Comitato - Cameroni - a condividere i nostri decennali obiettivi per il raggiungimento di un livello di sicurezza idraulica della zona che non potrà mai essere assoluto ma, certo, più soddisfacente di adesso. Ringrazio anticipatamente per l’attenzione che vorranno dedicare alle problematiche che ho ricordato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Attualità

Appena 39 casi oggi nel modenese, scendono i casi attivi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mezzo agricolo si ribalta, muore un agricoltore a Pavullo

  • Attualità

    Contagio, 113 casi in provincia. Tre decessi e tre ricoveri

  • Cronaca

    Oltre un chilo di droga e una pisola clandestina, 44enne in manette

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento