Integratori nutraceutici per gli ospiti di Porta Aprte grazie alle donazioni di LSH SBrl

La società di Sassuolo e Porta Aperta unite per il benessere delle persone con disagio economico e sociale

Al via un’interessante collaborazione tra mondo profit e non profit che ha come protagonisti la società LSH SBrl di Sassuolo e l’associazione Porta Aperta di Modena, che mette al centro il benessere delle persone con disagio economico e sociale. Attraverso il marchio LS Nutraceutici, LSH SBrl produce e distribuisce integratori nutraceutici made in Italy pensati per migliorare lo stato di benessere delle persone con una forte vocazione al tema della responsabilità sociale d’impresa.

“Siamo una società integrata nella comunità modenese e vogliamo compartecipare alla crescita economica, culturale e sociale del tessuto economico in cui ci inseriamo – spiega l’amministratore unico e socio fondatore Lapo Secciani, un imprenditore che crede fortemente nel ruolo sociale, oltre che economico di chi fa impresa, convinto che l’obiettivo di un’impresa sia quello di distribuire benessere e non accumulare ricchezza - LSH SBrl vuole far sì che parte degli incassi vadano a sostenere un flusso costante di donazioni di uno specifico integratore nutraceutico che si chiama VitaUp, molto utile nelle persone in cui si riscontra una malnutrizione, carente apporto vitaminico, mancanza di energie e un basso livello di immuno difesa. Da qui la collaborazione con l’associazione Porta Aperta che da oltre 40 anni si occupa sul territorio di persone con disagio economico, sociale e abitativo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In attesa di mettere in moto questo progetto, LSH SBrl ha già donato a Porta Aperta 50 confezioni di VitaUp per un totale di 1.000 dosi di polivitaminico. 
.
“Questa collaborazione rappresenta per i nostri ospiti e le persone che si rivolgono al nostro ambulatorio medico la possibilità di beneficiare di una donazione importante e siamo grati a Lapo Secciani, che oltretutto entrerà presto nella nostra cucina come volontario del servizio mensa, per averci coinvolto” afferma il presidente di Porta Aperta Luca Barbari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento