rotate-mobile
Attualità Centro Storico / Via Università, 4

SI Cobas manifesta davanti al Rettorato Unimore: "Interrompere collaborazione con Israele"

Presidio del sindacato autonomo per sostenere Gaza: "Chi collabora con le istituzioni israeliane collabora col genocidio"

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Anche il SI Cobas di Modena si unisce agli appelli dei Giovani Palestinesi in Italia e degli Studenti Palestinesi per due giornate internazionali di mobilitazione. Lo fa in particolare attraverso un presidio, iniziato alle ore 10 di questa mattina in via Università davanti alla sede del Rettorato Unimore, dove alcune decine di persone si sono radunate con bandiere del sindacato e della Palestina.

"Fermare il genocidio significa mettere in atto ogni forma di pressione internazionale sulle istituzioni israeliane e sui suoi interessi economici: ciò significa sanzioni commerciali, sospensione dei trattati di collaborazione scientifica e “culturale”, di interscambio finanziario e di forniture di armi e componenti. L’Università di Modena e Reggio Emilia ha stipulato numerosi accordi di scambio con università israeliane, incluso alcune che sorgono nei territori occupati illegalmente dai coloni ebraici", spiega il sindacato autonomo.

"Questi scambi comportano anche il supporto attivo da parte dell’ateneo ad aziende che promuovono tecnologie militari israeliane, come la Tekapp di Formigine. In Palestina si sta consumando sotto i nostri occhi uno spaventoso genocidio, promosso da tutti i livelli istituzionali dello stato ebraico, incluse le università. Chi collabora con le istituzioni israeliane collabora col genocidio - attacca il SI Cobas - Ci uniamo quindi alla mozione presentata dalla Conferenza degli Studenti e all’appello sottoscritto da migliaia di docenti universitari italiani, che chiedono l’interruzione immediata di ogni forma di collaborazione con istituzioni e centri di ricerca israeliani, fino al pieno ripristino del diritto internazionale e alla cessazione dell’occupazione".

Una delegazione sindacale è stata ricevuta n un clima di collaborazione dal Prorettore Vicario, al quale è stato chiesto di aprire un dialogo su questi temi con la rappresentanza studentesca dell'Ateneo e con i dovcenti stessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SI Cobas manifesta davanti al Rettorato Unimore: "Interrompere collaborazione con Israele"

ModenaToday è in caricamento