rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità Medolla

Medolla: ecco la nuova ciclabile per collegare la zona nord al centro

Una nuova ciclabile per collegare i quartieri nord di Medolla al centro. L'opera è finanziata con 28mila euro della Regione del progetto "bike to work"

A Medolla sono cominciati nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale, della lunghezza di circa 300 metri, che collegherà la zona di via Giuseppe Impastato, cioè i quartieri nord, con piazza Donatori di Sangue, e quindi sia con il centro del paese che con il parco pubblico che si affaccia su via Genova.

L’opera, che si raccorderà ad altri tratti già esistenti, alcuni dei quali realizzati nei mesi scorsi, come quello che corre accanto al cimitero, è stata finanziata grazie a un contributo della Regione Emilia-Romagna, Assessorato all’Ambiente, di 28mila euro, nell’ambito del progetto “Bike to Work / Pair 2021”.

Il tracciato della parte di nuova realizzazione, oggetto dei lavori di questi giorni, attraverserà l’area tra il retro della scuola secondaria di primo grado e i campi da calcetto e da tennis, e prevede lavori di preparazione del fondo e di asfaltatura, oltre alla segnaletica orizzontale, da completare appena la stagione lo consentirà.

“Quest’opera, seguita dall’Assessorato ai Lavori Pubblici e dall’Ufficio Tecnico del Comune, contribuisce a mettere i medollesi nelle condizioni di usare sempre più e sempre meglio la bicicletta o le proprie gambe per recarsi a scuola o al lavoro – commenta l’assessora ad Ambiente e Mobilità Patrizia Sgarbi – A chiedercelo è la qualità dell'aria del nostro territorio, che spesso sfora i limiti consentiti e necessita di azioni adeguate. Se ognuno di noi si abitua a utilizzare l'auto solo per spostamenti lunghi e necessari e appena può inforca la bicicletta o si sposta a piedi, avremo fatto la nostra parte come cittadini, a vantaggio di tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medolla: ecco la nuova ciclabile per collegare la zona nord al centro

ModenaToday è in caricamento