rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

Polveri sottili in rialzo, scattano le misure emergenziali fino a venerdì 29

Previsioni non incoraggianti per l'Emilia.​ Riguardano come di consueto veicoli e comportamenti domestici, nei principali centri urbani della provincia di Modena

Da domani, sabato 27, a lunedì 29 compreso, tornano in vigore le misure emergenziali antinquinamento previste dal Piano regionale sulla qualità dell’aria, al verificarsi di certe condizioni atmosferiche: i provvedimenti scattano in seguito al bollettino odierno dell'ARPAE (informazioni dettagliate all'indirizzo www.liberiamolaria.it). La situazione critica riguarda tutta l'Emilia occidentale, da Modena a Piacenza. Il provvedimento ingloba pertanto la “domenica ecologica” prevista il giorno 28, dato che coincidono le limitazioni, riguardanti come sempre sia il traffico veicolare nei centri urbani sia alcuni comportamenti domestici.

VEICOLI - Dalle 8:30 alle 18:30 divieto di circolazione per tutti i veicoli (a benzina, a gasolio, ciclomotori e motocicli) fino “euro 1” compreso, tutti i veicoli a benzina fino a “euro 3”, nonché tutti quelli a gasolio fino a “euro 4” compreso. Queste limitazioni, come nelle “domeniche ecologiche”, valgono all’interno del perimetro “disegnato” dalle seguenti strade: tangenziale “Bruno Losi”, Provinciale 413, tangenziale “12 Luglio 1944”, vie Griduzza, Cavata, Secchia, Cavale, Lama di Quartirolo, Lama di Quartirolo Interna, Cattani. Sono invece percorribili e accessibili le strade che delimitano il suddetto perimetro, e i parcheggi prospicienti. La sanzione per chi viola queste norme è di 168,00 euro.

ABITAZIONI - In tutto il territorio comunale è vietato: utilizzare biomasse combustibili solide (legna, pellet, cippato, altro) per il riscaldamento; superare, negli ambienti di vita riscaldati, i 19 gradi di temperatura (tolleranza +2°), e i 17° gradi (+ 2°C di tolleranza) nelle sedi di attività industriali, artigianali e assimilabili. Sanzione di € 100,00.

AGRICOLTURA - In tutto il territorio comunale è vietato: bruciare all’aperto materiali vegetali di origine agricola; spandere i liquami zootecnici, anche in presenza di eventuali deroghe regionali. Sanzione di € 100,00.

FUOCHI - In tutto il territorio comunale è inoltre vietata la combustione all’aperto di qualsiasi tipologia (es. falò, barbecue, ecc.). Sanzione di € 100,00.

Tutti questi i divieti varranno fino al 29 marzo compreso, salvo proroga se lunedì stesso nel nuovo rapporto ARPAE risulteranno permanere le condizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polveri sottili in rialzo, scattano le misure emergenziali fino a venerdì 29

ModenaToday è in caricamento