La fama che sfama: TikTok, due parole sul social del momento

In questi giorni di clausura forzata, sono tante le persone che hanno dato sfogo alla loro creatività sul social network del momento, TikTok, e le “celebrities” modenesi non sono da meno. Ci sono casi in cui potrebbe diventare un lavoro?

La moda social che impazza in quarantena prende il nome di TikTok. TikTok è un’app di intrattenimento che nasce in Cina nel 2016 sotto il nome di “Musically”. Inizialmente diffusa soprattutto tra utenti della cosiddetta “generazione Z”, coinvolge oggi persone di tutte le età, arrivando ad essere -con oltre un miliardo di download- un vero e proprio competitor anche per i colossi di Zuckerberg.

Il successo della piattaforma si deve, secondo i più, alla capacità di coinvolgimento attivo di tutti gli utenti, che possono creare o “doppiare” video di breve durata (dai 15 ai 60 secondi), aggiungendo a piacimento effetti sonori e multimediali. I contenuti dei video di TikTok sono i più vari: si spazia dall’informazione all’intrattenimento, senza che venga posto alcun limite alla fantasia dei creator.

Non solo: la forza di questo social network sta nell’enorme possibilità di diffusione dei contenuti data dall’algoritmo ad esso sottostante. Ogni video creato dall’utente, a meno che non si selezioni la modalità privata, viene mostrato ad un certo numero di persone; e in base alla reazione (concretizzata in like, commenti, condivisioni e riproduzioni) di queste ultime, la scalata verso “il successo” diventa più o meno veloce. Una caratteristica che accomuna i “tiktokers” più seguiti, è la coerenza di contenuti. Una volta attirata l’attenzione di una certa nicchia di followers infatti, cambiare genere di video non è funzionale: l’abilità del creator sta proprio nel presentare contenuti sempre nuovi pur mantenendo uno stile che li contraddistingua.

Sono tanti i modenesi, più o meno conosciuti, che hanno raggiunto un notevole successo su questo social. Le gemelle Provvedi, meglio note come “Le Donatella”, hanno oltrepassato il mezzo milione di followers anche su TikTok, raccontando la loro vita quotidiana in modo divertente e senza filtri. Sulla stessa linea anche Arianna Bertoncelli, nota influencer, speaker radiofonica e reporter, sempre più attiva anche su questo social nelle ultime settimane. Sfiora i 200mila followers anche Yousra Chaouki, su TikTok @yousra_chk, giovane e sorridente studentessa diciottenne solierese, che nei suoi video affronta con positività tematiche molto care ai teenagers. Diverso è poi lo stile di Evita Stork, un’altra modenese seguita quotidianamente da quasi 50mila persone, che ha conquistato i suoi seguaci ballando sulle note delle hit del momento.

E se per qualcuno potrebbe essere una passione, un divertimento per riempire le vuote giornate di una quarantena che sembra non finire più, per altri questo potrebbe diventare addirittura un lavoro. Il guadagno non avviene, come erroneamente spesso si crede, dal numero di visualizzazioni raggiunte dal video di un creator: ovviamente la notorietà sui social, per chi ha aspirazioni di questo tipo, rimane comunque -si potrebbe dire- un buon “biglietto da visita”. La modalità di guadagno più diffusa, su TikTok come sugli altri social, è quella dell’influencer marketing: chi raggiunge una certa notorietà infatti, potrebbe essere pagato per sponsorizzare determinati prodotti. Stesso concetto vale per il selling merchandise, con la differenza che i prodotti sponsorizzati sono propri del creator.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma a differenza di altri social, collegando la propria PayPal a TikTok, il guadagno può essere anche diretto, seppur non si tratti di cifre astronomiche. Una prima modalità è quella dell’affiliazione, che avviene suggerendo l’acquisto di un prodotto tramite l’inserzione di un link, per poi guadagnare una percentuale sull’eventuale vendita. Ancora, su TikTok è possibile, nel corso di una livestream -riservata agli account con più di mille followers-, guadagnare “rubini” (convertibili in euro con una proporzione di 10.000:1) sottoforma di doni dei fans. Infine, l’applicazione stessa ha da poco lanciato “TikTok…TAAC”, un programma a premi al quale è possibile partecipare entro il 31 maggio. che sostanzialmente offre rubini in cambio di pubblicità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

  • Addio a Maria Lucia Matteo, stimata ginecologa di Carpi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento