menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Ibes Pioli, partigianan "Rina". Il ricordo dell'Amministrazione

Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e il presidente del Consiglio comunale Fabio Poggi, salutano una donna sempre impegnata sui valori della Resistenza

“Con Ibes Pioli, la partigiana ‘Rina’, ci lascia una donna che ha sempre lottato, assieme ad altre donne e al fianco degli uomini, per i valori della libertà e della Liberazione”. Così il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ha espresso cordoglio per la morte di Ibes Pioli, manifestando ai familiari le condoglianze a nome suo e della città, insieme con Fabio Poggi, presidente del Consiglio Comunale di Modena, che ha espresso il suo cordoglio anche a nome di tuti i gruppi consiliari.

“Ibes – ha aggiunto Muzzarelli - ha continuato fino a che ha potuto il suo infaticabile impegno nel trasmettere soprattutto alle giovani generazioni l’esperienza della Resistenza e il suo patrimonio di ideali. Iscritta all’Unione donne italiane di Modena sin dalla prima ora, lo è rimasta sempre”.

Ibes Pioli era nata a Cavezzo il 18 febbraio 1926 in una famiglia antifascista: il padre e il fratello maggiore erano perseguitati politici. Ha frequentato le scuole superiori fino alla quarta ragioneria. Durante la Resistenza operò come staffetta di collegamento tra Modena e Mirandola nelle Brigate Walter Tabacchi, Remo e Ivan con il nome di battaglia “Rina”. Organizzatrice dei Gruppi di difesa della donna nella zona sud di Modena (Paganine, Vaciglio, Cantone di Mugnano fino a Casinalbo), fece parte del Comitato provinciale dei Gruppi, occupandosi di stampa e propaganda. Fu la principale animatrice della requisizione al salumificio Frigieri di Paganine dell’8 marzo 1945, la più importante e significativa manifestazione femminile di tutta l’Emilia Romagna durante i mesi dell’occupazione.

“Se Modena perde una testimone autentica e instancabile – ha affermato Fabio Poggi - io perdo anche una maestra. Ho conosciuto e iniziato ad apprendere da Rina alle tante iniziative che abbiamo organizzato insieme alla Circoscrizione 3. Maestra di liberazione e di libertà. Non di meno di gentilezza e determinazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Attualità

Zona rossa: a Modena asili, nidi e parrucchieri chiusi da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento