Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Morto l'imprenditore Carlo Selmi, il ricordo dei sindaci del Distretto

Ha guidato per molti anni la COEM Ceramiche Spa. Fatale l'infezione da covid contratta in ospedale

È avvenuta lo scorso venerdì 16 aprile la morte del noto imprenditore del Distretto Ceramico Carlo Selmi, ricoverato all’ospedale di Sassuolo per problematiche di salute a cui si è aggiunto il Covid. Aveva 80 anni.
Selmi è stato amministratore delegato e presidente di COEM Ceramiche Spa di Roteglia, azienda che consta di 170 dipendenti e che ha uno stabilimento qui a Fiorano Modenese in via Cameazzo, denominato “Ceramica Fioranese”, costituito da 130 dipendenti.

“Se n’è andato – afferma il sindaco Francesco Tosi – un altro pioniere del mondo ceramico. Se n’è andato un grande imprenditore, un uomo riservato e apprezzato, anche dai dipendenti, soprattutto per la sua umanità e generosità personale. Esprimo alla famiglia sinceri sentimenti di condoglianza come pure ai lavoratori della Ceramica Fioranese e della COEM. Non dimenticheremo il suo esempio”.
I funerali di Carlo Selmi avverranno oggi presso il Duomo di San Giorgio e a seguire presso il cimitero di Fiorano Modenese.

Uno dei pionieri del mondo ceramico che con tenacia, intuito e lungimiranza seppe trasformare la nostra terra in un esempio mondiale di produttività ed innovazione offrendo lavoro e benessere a centinaia di famiglie”, ha aggiunto il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani. Una persona riservata – prosegue il Sindaco – ma al tempo stesso generosa ed apprezzata da chiunque abbia avuto modo di lavorare con lui: ai famigliari, ai tanti amici ed ai dipendenti vanno le più sentite condoglianze a nome mio, dell’Amministrazione Comunale e dell’intera città di Sassuolo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto l'imprenditore Carlo Selmi, il ricordo dei sindaci del Distretto
ModenaToday è in caricamento