rotate-mobile
Attualità

Morto mons. Bruno Foresti, Arcivescovo emerito di Modena-Nonantola

Il sacerdote bergamasco aveva 99 anni. Restò a Modena tra il 1976 e il 1983

Anche l’Arcidiocesi di Modena-Nonantola pinge mons. Bruno Foresti ed esprime la sua vicinanza e si unisce al dolore dei familiari e dei fedeli della diocesi di Brescia per il ritorno alla Casa del Padre del "caro pastore e amico". Foresti. Il religioso si è spento ieri all'età di 99 anni.

Mons. Bruno Foresti era nato a Tavernola Bergamasca il 6 maggio del 1923:  ordinato sacerdote il 7 aprile 1946 e, il 12 dicembre 1974, eletto vescovo ausiliare di Modena e Nonantola, di cui divenne arcivescovo il 2 aprile 1976. Ricevette l'ordinazione episcopale il 12 gennaio 1975 dall’arcivescovo Clemente Gaddi.

A Modena, mons. Foresti comprese la necessità di “andare incontro ai giovani” e raccoglierli intorno a sé per alimentare il senso di appartenenza diocesano. Per questo, grazie alla collaborazione del primo delegato di pastorale giovanile e di un gruppo di giovani, nacquero i “Martedì del Vescovo”, ancora oggi cuore pulsante della proposta pastorale rivolta ai giovani dell'Arcidiocesi di Modena-Nonantola. Restò a Modena fino al 7 aprile 1983, quando venne trasferito alla sede vescovile di Brescia, dove fece il suo ingresso il 18 giugno del 1983. Vi rimase per 15 anni. 

Il funerale, presieduto da mons. Mario Delpini, arcivescovo di Milano, si svolgerà giovedì 28 luglio, alle 16, presso la chiesa cattedrale di Brescia. Salvo imprevisti, sarà presente anche l'arcivescovo di Modena-Nonantola, mons. Erio Castellucci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto mons. Bruno Foresti, Arcivescovo emerito di Modena-Nonantola

ModenaToday è in caricamento