menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto ad 82 anni l'ex parlamentare e Sottosegretario Luciano Guerzoni

Era stato docente di Diritto ecclesiastico all'Università degli studi di Modena. Cattolico nelle file del Partito Comunista e poi nei governi Prodi e D'Alema

Luciano Guerzoni è scomparso nella  notte del 1 dicembre all'età di 82 anni. Era stato professore di Diritto ecclesiastico all'Università degli studi di Modena, ma soprattutto era conosciuto a livello nazionale per la sua attività politica, prima nelle fila del Pci, poi nel Pds e nell'Ulivo. Era stato deputato per tre legislature e sottosegretario alla pubblica istruzione nel governo Prodi e nel governo D'Alema.

"Una persona di grande valore - lo ricorda il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei - E' stato tra i fondatori dei Cristiano sociali, intuendo quasi trent'anni fa, la necessità di unire tutte quelle espressioni e quelle culture della nostra società attente ai bisogni delle persone e delle comunità".

“Autentico riformista, il suo impegno civile e politico è sempre stato caratterizzato dal dialogo e dalla contaminazione tra culture e tradizioni, con attenzione ai diritti di libertà e al tema dell’uguaglianza, con un legame molto forte con Ermanno Gorrieri”, ha ricordato il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli. Cordoglio anche da parte del presidente del Consiglio comunale Fabio Poggi sottolineando, in particolare, “l’adesione ai valori del cristianesimo sociale e l’alto profilo culturale che ha sempre mantenuto nel suo percorso di impegno politico”.

“Un docente universitario, uno studioso, ma anche una persona che ha provato, prima nel ruolo di parlamentare e poi in quello di sottosegretario alla Pubblica istruzione, a realizzare riforme al servizio della comunità e del territorio, avendo sempre a mente i valori dell’equità sociale e dell’uguaglianza", è stato il commento del segretario Pd Davide Fava. "Luciano Guerzoni ha contribuito a costruire la storia del partito locale, prima nel Pci poi nel Pds e poi ancora fondando i Cristiano sociali. Ha potuto dar prova delle competenze acquisite in anni di impegno quando prima da Prodi e poi da D’Alema fu chiamato a ricoprire il ruolo di sottosegretario alla Pubblica istruzione. Ci lascia un uomo che ha fatto dell’impegno verso la propria comunità il segno distintivo di una vita. Le più sentite condoglianze alla famiglia”.

Luciano Guerzoni

Nato a Napoli nel 1938, Guerzoni si è laureato nel 1953 in Giurisprudenza con pieni voti e lode all'Università degli studi di Modena, di cui è stato professore ordinario di Diritto ecclesiastico. Nella sua carriera ha scritto numerosi testi sulla problematica storico-giuridica dei rapporti fra Stato e confessioni religiose e in materia di libertà religiosa e di laicità dello Stato, nonché in tema di Stato sociale e di politiche sociali.

Consigliere e presidente della Fondazione San Carlo di Modena dal 1967 al 1988, è stato deputato al Parlamento per la Sinistra indipendente dal 1983 al 1992 e per il movimento dei Cristiano sociali dal 1994 al 1996, poi Sottosegretario all'Università e alla ricerca scientifica nei governi Prodi, D'Alema e Amato (1996-2001). Era membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna. È stato nel 2016 tra i fondatori della Fondazione Pietro Lombardini per gli studi ebraico-cristiani, con l’intenzione di promuovere gli studi biblici, la conoscenza del mondo ebraico, la relazione tra ebraismo e cristianesimo, la ricerca e il dialogo di carattere interreligioso. Nel 2004 Guerzoni si candidò alle primarie del centrosinistra per individuare il candidato a sindaco di Modena, sfidando il futuro sindaco Giorgio Pighi.

Una parte del suo impegno politico e sociale lo vede accanto a Ermanno Gorrieri, partigiano, sindacalista, cooperatore, parlamentare e ministro, fondatore dei Cristiano sociali e cattolico democratico morto il 29 dicembre 2004. «Avevo da poco terminato il liceo. Gorrieri mi invitò a un corso di formazione politica - ricorda lo stesso Guerzoni in una pubblicazione -. Uno dei tanti da lui progettati e realizzati, nella seconda metà degli anni 50, per la costruzione di quella che sarebbe diventata nella Cisl, nella Dc e nelle molteplici organizzazioni dell'area cattolica, la 'sinistra modenese'». Dopo la morte di Gorrieri è stato proprio Guerzoni uno dei principali promotori della costituzione della Fondazione Gorrieri per gli studi sociali. Ha collaborato con Gorrieri nella Commissione nazionale per i problemi della famiglia, presso il ministero del Lavoro tra il 1980 e il 1983, e nella Commissione di indagine sulle povertà in Italia presso la presidenza del Consiglio dei ministri tra il 1984 e il 1985.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento