rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità San Cesario sul Panaro

San Cesario, morto a 89 anni l'ex sindaco Tommaso Riccò

Era stato primo cittadino e poi consigliere comunale. Il cordoglio di Rifondazione Comunista

E' scomparso a 89 anni Tommaso Riccò, figura storica  per la politica del paese. Riccò è stato protagonista della vita politica come sindaco del Partito Comunista dal 1968 al 1975, come consigliere comunale di opposizione per Rifondazione Comunista fra il 2004 e il 2009 e ancora da candidato sindaco nel 2009 mancando l’elezione a consigliere comunale per soli 17 soli voti.

Il sindaco Francesco Zuffi e l’amministrazione comunale di San Cesario sul Panaro si uniscono al cordoglio della famiglia per la scomparsa: “Una notizia che accogliamo con grande dispiacere – afferma il sindaco di Sa Cesario Francesco Zuffi -. Tommaso non era solo uno storico esponente dell’amministrazione del nostro Comune ma era soprattutto un riferimento molto conosciuto e stimato all’interno della nostra comunità. Non ha mai perso di vista le proprie passioni, e negli ultimi anni si era dedicato alla ricerca storica locale, lasciandoci anche una raccolta di documenti sui lavori del Consiglio comunale. Se ne va una persona cara, ma anche una guida autorevole per chi a vario titolo si spende per l’amministrazione della nostra comunità”.

“Esprimiamo profondo cordoglio e vicinanza alla moglie Giovanna e al figlio Rossano per la scomparsa di Tommaso Riccò – affermano gli esponenti del circolo Pd di San Cesario -. Antifascista, comunista, instancabile difensore dei valori della Costituzione e della Resistenza. Una vita la tua, sempre spesa, prima da sindaco poi da cittadino, al servizio della nostra comunità, dalla parte dei più deboli, dei diritti, e del lavoro. Ci hai lasciato in silenzio e in modo repentino, ma porteremo sempre con noi il tuo ricordo di lucido ed energico combattente al servizio della collettività. Ciao Tommaso e grazie di tutto”.

Lutto per Rifondazione Comunista, suo partito di riferimento: "La sinistra modenese perde un compagno generoso e apprezzato anche fuori dal partito, noi perdiamo un punto di riferimento ma il suo esempio di vita dedicata alla lotta per la giustizia sociale, per i diritti degli ultimi e per un mondo migliore sarà sempre con noi.  Grazie Tommaso per tutto quello che hai fatto per il Partito e per aver portato avanti i valori e gli ideali dei comunisti. Alla moglie Giovanna, al figlio Rossano e a tutta la famiglia vanno le più sentite condoglianze per la scomparsa del caro compagno Tommaso".

"Tommaso è stata una delle colonne portanti della festa intercomunale di Rifondazione Comunista che ogni anno si tiene a Spilamberto, ed è anche grazie a lui se quell’evento che si ripete da tanti anni è diventato un appuntamento fisso della politica modenese.  Tommaso era un compagno apprezzato per la sua intelligenza politica, il suo rigore intellettuale e la sua lucidità, e al tempo stesso per la sua mitezza. Proprio per questo era una figura a cui i compagni e le compagne guardavano con fiducia e rispetto", aggiunge la Federazione di Modena di Rifondazione.

Il feretro si trova presso le Camere Ardenti del Policlinico di Modena. Le persone che desiderano rendere omaggio alla salma possono fargli visita mercoledì 19 gennaio dalle ore 8:00 alle ore 14:00. Mercoledì 19 gennaio alle ore 14:30 si terrà una cerimonia civile presso il cimitero di San Cesario sul Panaro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Cesario, morto a 89 anni l'ex sindaco Tommaso Riccò

ModenaToday è in caricamento