Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Vignola, scomparso a 80 anni Walter Cavedoni

Sindacalista Cgil e attivista politico tra le fila della sinistra, dal Pci al Pd. Dopo la pensione fondatore e direttore l’Università Popolare Natalia Ginzburg di Vignola

E’ mancato domenica 27 maggio Walter Cavedoni, 80 anni, vignolese, molto conosciuto in città per la sua attività politica e culturale. Era malato da tempo. Ieri pomeriggio si sono svolte le esequie in forma privata e laica presso il cimitero di Vignola. La Cgil di Modena e Vignola lo ricordano principalmente come presidente dell’Ecap, l’ente di formazione del sindacato, e come storico fondatore dell’Università Ginzburg di Vignola. 

Cavedoni è stato innanzitutto personaggio politico a Vignola, nato a San Cesario nel 1937, dopo aver lavorato nell’impresa di famiglia di corriere e spedizioni, inizia l’attività politica negli Anni Sessanta come amministratore pubblico nelle liste del Pci, prima vice sindaco nell’amministrazione guidata dal sindaco Wainer Neri e poi per tre mandati come assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura. 

Per molti anni è stato anche direttore dell’Ecap-Cgil, l’ente di formazione del sindacato. Alla fine degli Anni Novanta è stato anche per tre anni in segreteria della Cgil Scuola con delega per l’università. Ha sempre svolto attività politica nel Pci, Pds, Ds e Pd di Vignola, occupando anche ruoli nel Direttivo, ha svolto attività anche presso l’Arci Vignola, è stato anche nel Direttivo dell’Istituto Storico di Modena sino al 2001. 
Dopo la pensione, a fine anni Novanta ha poi fondato e diretto l’Università Popolare Natalia Ginzburg di Vignola con sede prima presso la Camera del lavoro di Vignola, nascendo come sezione distaccata della Natalia Ginzburg di Modena. Poi nel 2004, l’Università assume una gestione autonoma con sede a Vignola presso le scuole Barozzi. E’ rimasto presidente della Ginzburg sino a 4 anni fa, quando è subentrata Dunnia Berveglieri. Cavedoni era comunque rimasto negli organi di gestione dell’Università. 

Gli amici di una vita ricordano la sua passione per la cultura e la formazione, il senso di giustizia, la tenacia e la pazienza nel portare avanti le idee in cui credeva. Era una persona gentile, mai arrogante sapeva tenere contatti con tante persone di diversa estrazione socio-culturale. Durante l’attività di amministratore pubblico si devono a lui molte opere e iniziative quali le scuole materne comunali e la piscina, il circolo polivalente a Vignola, la biblioteca di Vignola, il salotto degli Amici dell’arte di Vignola, e la stessa università Ginzburg. E’ stato tra i promotori dell’Archivio Architetto Cesare Leonardi, associazione nata con l’obiettivo di preservare, tutelare e divulgare l’opera dell’architetto modenese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vignola, scomparso a 80 anni Walter Cavedoni

ModenaToday è in caricamento