Liberazione di Silvia Romano, Muzzarelli invita l'ambasciatore

Messaggio di ringraziamento e colloquio dopo la notizia della liberazione della giovane cooperante ricevuta in ambasciata a Mogadiscio

L’ambasciatore Alberto Vecchi, che ha accolto nell’ambasciata italiana di Mogadiscio in Somalia la giovane cooperante Silvia Romano subito dopo la liberazione, è di origini modenesi e a lui si è rivolto con un messaggio di ringraziamento il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli non appena domenica si è diffusa la notizia.

Nel successivo colloquio, il sindaco ha invitato l’ambasciatore in città (l’ultima visita è stata poco prima di assumere il nuovo incarico) e gli ha rinnovato il ringraziamento per l’attività svolta dalle autorità italiane che ha permesso la liberazione della giovane rapita in Kenya nel novembre del 2018.

Il sindaco ha ricordato "la particolare sensibilità di Modena per il tema della cooperazione internazionale" al quale è dedicato un Fondo, in collaborazione con la Fondazione di Modena, per sostenere progetti delle associazioni modenesi nelle diverse aree del mondo (il bando è aperto fino al 30 giugno), itinerari didattici per le scuole (“Modena chiama mondo”) e un corso di formazione per volontari che in questi mesi si svolge in modalità on line e che si è aperto lo scorso novembre proprio dedicandolo a Silvia Romano, con l’augurio di un suo ritorno a casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento